1

Parma, Capitale Italiana della Cultura 2020 + 2021

Giorno 1 – MILANO – PARMA

Al mattino partenza dalla località prescelta in direzione di Milano e inizio del viaggio in pullman Gran Turismo vero Parma, piccola capitale della Pianura Padana. La visita guidata non può che cominciare dalla Piazza del Duomo, cuore dell’arte e della sacralità della città. Visita al complesso della Cattedrale e del Battistero. La Cattedrale romanica racchiude un compendio di arte dal Medioevo al Rinascimento; spiccano il transetto con un prezioso bassorilievo di Benedetto Antelami raffigurante la Deposizione di Cristo e la splendida cupola affrescata del Correggio. Vi è raffigurata l’ Assunzione della Vergine circondata da una moltitudine di Santi, Apostoli e Angeli. Accanto al Duomo sorge il Battistero dalla struttura ottagonale in prezioso marmo rosso di Verona, anch’esso opera dell’Antelami. All’interno si possono ammirare preziosi dipinti e affreschi. La visita prosegue con l’ingresso alla vicina Chiesa di San Giovanni Evangelista, complesso monastico benedettino con all’interno o preziosi affreschi del Correggio. Pranzo libero in corso di visita. Nel pomeriggio continuazione della visita con l’ingresso alla Camera di San Paolo, con la volta affrescata con un finto pergolato, puttini e figure mitologiche. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

SOLO TOUR: PARMA
Arrivo individuale a Parma. Incontro con l’accompagnatore ed il gruppo in autopullman e inizio del tour. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

 

Giorno 2 – PARMA – TORRECHIARA – PARMA

Prima colazione in hotel. Escursione nelle colline parmensi fino al Castello di Torrechiara, possente esempio di castello fortificato, circondato da mura e torri angolari. Fu edificato nel 1448 per volere del nobile Pier Maria Rossi per l’amata Bianca Pellegrino. All’interno sono visitabili le sale affrescate del piano terra, la sala da pranzo, il salone delle feste e la famosa “camera d’oro” decorata con formelle in terracotta e una splendida volta affrescata. Proseguimento per Langhirano per la visita ad un prosciuttificio. Qui si produce il pregiato prosciutto crudo di Parma, uno dei prodotti tipici italiani più apprezzati al mondo, frutto di una sapiente lavorazione e del microclima delle colline che favorisce una giusta stagionatura.È affascinante assistere alle fasi di lavorazione di questa vera e propria delizia del palato, esportata in tutto il mondo. Degustazione di prosciutto crudo. Rientro a Parma. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita guidata del Complesso della Pilotta, un grande complesso monumentale di fine ‘500 che custodisce all’interno i tesori dei Farnese tra cui il Teatro Farnese, la Galleria Nazionale, il Museo Archeologico e la Biblioteca Palatina. Visita del Teatro Farnese, interamente in legno, realizzato per volere del Duca Ranuccio I Farnese nei primi anni del Seicento, per festeggiare la venuta a Parma di Cosimo II dé Medici. Primo teatro barocco d’Europa era nato per meravigliare. In origine il legno era decorato con sfumature che imitavano il marmo mentre l’acustica e le incredibili macchine sceniche offrivano spettacoli da sogno. Successivamete visita della Galleria Nazionale che conserva alcuni grandi capolavori tra cui “La Scapiliata” di Leonardo da Vinci, “La Madonna di san Gerolamo” e “ la Madonna della Scodella” del Correggio. Cena e pernottamento.

 

Giorno 3 – PARMA – REGGIA DI COLORNO – PARMA

Prima colazione in hotel. Al mattino continuazione della visita guidata di Parma. Dapprima visita della Basilica della Steccata, esempio di architettura rinascimentale. All’interno è custodito un autentico capolavoro: l’affresco delle “Vergini sagge e le Vergini Stolte” del grande pittore Parmigianino. La visita continua con quello che è il simbolo di Parma: il Teatro Regio, voluto dalla Duchessa Maria Luigia nel 1821, uno dei più importanti teatri d’opera in Italia, vero e proprio tempio della musica, legato alle memorie di Giuseppe Verdi e celebre nel mondo anche per il suo pubblico appassionato ed esigente. Pranzo libero. Nel pomeriggio escursione alla Reggia di Colorno, residenza estiva dei Duchi di Parma, una piccola Versailles padana circondata da un grande parco. La Reggia fu particolarmente amata dalla Duchessa Maria Luigia di Asburgo Lorena che governò la città per un lungo periodo dal 1816 al 1847, anno della sua morte. Visita degli appartamenti privati e quelli di rappresentanza. Al termine della visita rientro a Parma. Cena in un ristorante caratteristico. Pernottamento.

 

Giorno 4 – PARMA – FONTANELLATO – BUSSETO – MILANO

Prima colazione in hotel. Partenza per le Terre Verdiane in direzione di Busseto, paese della Bassa Parmense che diede i natali a Giuseppe Verdi. Il Maestro nacque il 10 Ottobre del 1813 nella piccola frazione di Roncole di Busseto in un’umile dimora. La visita guidata di Busseto inizia dalla centralissima Piazza Verdi, dominata dalla statua del Maestro. Visita della Chiesa di San Michele, dove Verdi iniziò a suonare da bambino, degli esterni di Casa Barezzi, dimora di Antonio Barezzi, suocero, benefattore e amico di Verdi e del Palazzo Orlandi, dove Verdi visse con la seconda moglie Giuseppina Strepponi. Alle porte di Busseto visiteremo il Museo Nazionale Giuseppe Verdi, ospitato nella sontuosa cornice di Villa Pallavicino. Questo è il luogo che celebra maggiormente il genio verdiano con un percorso storico fra le opere più note. Pranzo libero. Nel pomeriggio partenza per il viaggio di ritorno. In serata rientro alla località di partenza.

SOLO TOUR: PARMA
Prima colazione in hotel. Proseguimento delle visite previste. Fine dei servizi.

 

 

Documenti di Viaggio

Carta d’identità o passaporto in corso di validità.