Kazakistan - Tour nella terra del melo

In questo immenso paese dell’Asia Centrale, tra pianure, steppe desertiche e paesaggi boschivi ricchi di laghi, sopravvive parte di quella che milioni d’anni fa era un’immensa foresta, che si spingeva oltre il confine meridionale e in cui proliferavano i meli selvatici, considerati i più antichi della terra...

RICHIEDI INFORMAZIONI

Dal Al Quota base Prezzo finale Note
28/06/2019 28/06/2019 2350 € 2790 €
31/08/2019 31/08/2019 2550 € 2990 €
06/09/2019 06/09/2019 2490 € 2930 €
06/10/2019 06/10/2019 2350 € 2790 €

1° giorno ITALIA – ALMATY
Partenza con volo di linea con scalo dall’Italia. Arrivo nelle prime ore del mattino del giorno successivo. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno ALMATY
Arrivo di prima mattina, trasferimento in hotel, colazione e tempo per il relax. Visita della città con il Parco Panfilov, la Cattedrale ortodossa di Zenkov, a incastri lignei senza chiodi, la Moschea Centrale dall’imponente cupola blu, il Bazar Zelenyi. Ingresso al Museo Centrale di Stato con sezioni dedicate all’archeologia e all’etnografia del paese; qui è esposta una copia dell’Uomo d’Oro, costume di un guerriero del V secolo d. C. scoperto a Issyk durante lo scavo di una tomba e formato da migliaia di piastre d’oro. Proseguimento con il Palazzo presidenziale, la Piazza della Repubblica e il Monumento all’Indipendenza. Sosta fotografica alla diga di Medeo, ai piedi del Tien Shan occidentale.

3° giorno ALMATY – ALTYN EMEL – BESCHATYR
Partenza per il Parco Nazionale di Altyn Emel (270 km, 4 ore). Arrivo e sistemazione in guesthouse. Visita del sito archeologico della Necropoli di Basshatyr con “le cinque tende (yurte)”, 5 grandi tumuli con diametro tra gli 8 e i 70 metri e un’altezza che va da 2 a 20 metri. La necropoli di Besshatyr è considerata luogo di sepoltura reale.

4° giorno ALTYN EMEL – DUNA CHE CANTA - AKTAU- KATYTAU
All’interno del parco Altyn Emel, (oltre 4500 km²), si incontra la “duna che canta”, una collina di sabbia di 100 metri che sembra produrre un acuto suono, provocato dal vento. Si prosegue verso le montagne Aktau, le “montagne bianche” coperte di argilla che genera sfumature di colore dal bianco al rosso. Non lontano le “montagne deserte” Kututau, catena di cime basse e formazioni rocciose scolpite in bizzarre creazioni naturali dal vento e dalla sabbia.

5° giorno CANYON CHARYN – ALMATY
Al mattino presto partenza per Almaty. Sosta allo spettacolare Canyon Charyn, al confine che a sud-est separa il paese da Kirgyzstan e Cina, uno dei più grandi al mondo. L’erosione della roccia causata dalle acque impetuose del fiume omonimo ha scavato una gola di 300 mt di profondità dove trovano posto forme inusuali e suggestive come la “valle dei castelli” (Dolina Zamkov). Prosecuzione per Almaty (260 km), dove si pernotterà.

6° giorno ALMATY- TAMGALY- SHYMKENT
Partenza per Tamgaly, a 170 km da Almaty, patrimonio UNESCO. ‘E la più grande testimonianza di petroglifi in Kazakhstan: il sito archeologico preserva 4.000 incisioni rupestri risalenti all’età del bronzo. Tra le immagini, scene di caccia e di vita quotidiana, idoli e sacrifici. Trasferimento in aeroporto e partenza per Shimkent con volo delle 19.25. Arrivo a Shimkent alle 20.50.

7° giorno SHYMKENT – TURKESTAN
Partenza per Turkestan, in direzione nord-ovest. Visita del mausoleo Hodzha Ahmed Yassavi, (XIV sec. - UNESCO), costruito in onore del poeta e mistico sufi considerato il primo santo turco di religione musulmana. Nella città, sito d’interesse storicoculturale, restano inoltre i bagni medievali, il “khilvet” dove viveva il santo, un mausoleo minore e altri monumenti. Visita ai bagni orientali del XVI secolo e del Museo di Storia e Cultura. Prosecuzione per a Sauran, uno dei maggiori centri di commercio sulla via della Seta. Visita degli scavi archeologici con le rovine della fortezza medievale nel deserto, a 40 km da Turkestan (Yasi, prima del XVII secolo).

8° giorno TURKESTN- AKMESHIT- APPAK ISHAM – SHIMKENT
Partenza per la visita della Moschea Ak Meshit, “la grotta del drago” (67 km), uno dei luoghi più misteriosi della regione meridionale del Kazakhstan, caverna naturale di 25 metri di altezza per 65 di profondità, e 154 metri di larghezza che rendono l’incontro molto suggestivo. L’ingresso è a 10 mt da terra, una stretta scalinata conduce all’interno della caverna, forse un rifugio utilizzato per nascondersi dagli invasori mongoli. Visita del complesso Appak Ishan, moschea del XIX secolo dedicata al maestro sufi.

9° giorno SHYMKENT- ASTANA
Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Astana (11.00/12.45). Visita di Astana: la parte vecchia della città con le sue piazze e monumenti sulla riva destra del fiume Ishim, e la parte più moderna e dinamica, ricca di nuove costruzioni. Visita della moschea di Hazrat Sultan, la più grande dell’Asia Centrale chiamata “Sultano Apostolo” in onore dello sceicco Sufi – Khoja Ahmed Yassawi: occupa un’area di 11 ettari e può ospitare fino 10.000 persone.

10° giorno ASTANA – BOROVOE - ASTANA
Partenza per Borovoe, a 260 km da Astana (3 ore e mezza circa), una vera e propria oasi naturale a nord del paese. Geograficamente questo nome è definito “altura di Kokcheta”, ma vi si riferisce anche come alla “Svizzera del Kazakhstan”. Quattordici laghi dalle acque cristalline, colline boschive che occupano un’area di circa 30 Km, una steppa senza fine che le circonda: lo speciale microclima di questo luogo, l’area salubre ricca di profumi di bosco, fanno di Borovoe uno dei luoghi naturali più belli al mondo. Rientro ad Astana. 11° giorno ASTANA Visita di Astana, ricca di architetture di diverso stile, alcune delle quali sono firmate da grandi nomi: tra queste la Sala da Concerti per 3500 persone, progetto d’avanguardia dell’architetto italiano Manfred Nicoletti, il Tempio della Pace, il Palazzo Accord, progetto dell’architetto inglese Norman Foster, autore anche del Khan Shatyr, enorme struttura trasparente a forma di yurta nomade, una delle più grandi al mondo con i suoi 140.000 m2, che comprende uno shopping mall, vari spazi d’intrattenimento e un resort. Pranzo in ristorante nel pomeriggio visita del Museo Nazionale, il più grande dell’Asia centrale, noto per la pregiata collezione di manufatti in oro, tra cui l’Uomo d’Oro, simbolo della nazione. Cena di arrivederci e camere a disposizione fino al trasferimento in aeroporto.

12° giorno ASTANA – ITALIA
Nelle prime ore del mattino trasferimento in aeroporto e partenza con volo con scalo per l’Italia.

GLI ALBERGHI IN TOUR O SIMILARI
ALMATY - Voyage 4*
PARCO ALTYN EMEL O AIGAIKUM – guest-house  
SHYMKENT - Grand Shymkent 4*
TURKESTAN - Khanaka 4*
ASTANA - Khazzol 4*

La quota comprende:
- Volo di linea con scalo andata e ritorno in classe turistica  
- Volo di linea nazionale da Almaty a Shymkent e da Shymkent a Astana in classe turistica
- Trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto in loco  
- Ingressi e visite come da programma con minibus/ bus privati e guida parlante italiano   
- Sistemazione in camera a due letti con servizi privati negli hotel prescelti  
- Accompagnatore dall’Italia con min.10 partecipanti
- Pasti come da programma dalla prima colazione del 2° giorno alla cena dell’11° giorno - Acqua ai pasti inclusa (altre bevande escluse)
- Tasse aeroportuali
-Assicurazione medico/bagaglio/annullamento
- Documentazione di viaggio

La quota non comprende:
- Mance da pagare in loco €50
- Extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato ne "La quota comprende"