Racconti di Viaggio Isola d’Elba

Blog Genovagando by Raffa

Quei 5 giorni all’Isola d’Elba

Racconti di Viaggio – Blog Genovagando by Raffa – Quei 5 giorni all’Isola d’Elba.

La nostra scelta di andare in vacanza all’isola d’Elba è dettata dal dover trovare una meta poco distante da casa raggiungibile senza aerei…

Dopo aver vagliato diverse idee, decidiamo di trascorrere 5 giorni su quest’isola senza esserne troppo convinti, e alla fine ci troveremo, stupiti, ad ammettere di aver visto uno dei posti più belli in Italia.

L’isola d’Elba è un mix di mare cristallino, natura, vigneti, chioschetti con prodotti locali disseminati per le strade, panorami mozzafiato….tutto raggiungibile nel giro di un’ora di auto.

Da Piombino ogni ora partono i traghetti di Toremar e Moby a prezzi più che onesti e in circa 45 minuti si arriva a Rio Maroina o a Portoferraio.

L’offerta turistica è molto completa, si trovano alberghi lussuosi situati nelle baie più belle dell’isola, tantissimi campeggi, agriturismi che producono olio, vino, frutta e ortaggi (fantastiche le albicocche locali), hotel meno pretenziosi per chi ha un budget più basso…

è una meta adatta a tutti, famiglie, coppie, sportivi e non.

Per i più sportivi sono presenti innumerevoli percorsi trekking per conoscere la natura incontaminata, tutte le spiagge sono attrezzate di canoe, kayak, stand up paddle, ci sono diversi posti per noleggiare biciclette e ebike e girare l’isola in bici.

Racconti di Viaggio – Blog Genovagando by Raffa – Quei 5 giorni all’Isola d’Elba

Per i più piccoli, a parte il mare indiscusso protagonista del loro divertimento, ci sono tantissimi parchi giochi immersi nelle pinete, la Cabonovia del monte Capanne che porta in cima al monte più alto dell’Elba, il monte Capanne appunto, alto 1019 mt, il sentiero delle Farfalle, e soprattutto  il museo minerario ove, su un trenino colorato, si attraversa un percorso geo mineralogico osservando i diversi colori delle rocce dovute ai diversi minerali  e si conclude l’attività in spiaggia raccogliendo i diversi minerali da portare a casa per ricordo.

Il pezzo forte dell’isola è indubbiamente la varietà delle spiagge, ce ne sono davvero di tutti i tipi. Ho cercato di girarle quasi tutte, e a mio avviso le migliori sono:

SPIAGGIA DI SANSONE E SPIAGGIA DELLA SORGENTE:

raggiungibili con un breve sentiero sterrato, le più belle in assoluto dell’isola. Ciottoli bianchi e mare cristallino, alte rocce bianche dietro di voi, nessun bar ma solo un noleggio ombrelloni e lettini con canoe e pedalò….i colori del mare e la trasparenza dell’acqua ti lasciano letteralmente a bocca aperta.

SPIAGGIA DI CAVOLI:

Sabbia bianca finissima e mare caraibico, qui bisogna andare al mattino presto per trovare un parcheggio perchè è una delle spiagge più battute dell’isola. Merita assolutamente una giornata!

SPIAGGIA DELLA BIODOLA: 

è la più elegante dell’isola, una parte della spiaggia è riservata all’hotel Hermitage*****, ci sono diversi ristoranti e locali di tendenza per prendere un aperitivo. Sabbia finissima e acqua trasparente. Da qua a piedi si possono raggiungere le spiagge di Procchio e Seccheto, meno scenografiche ma altrettanto belle.

LACONA E LACONELLA. Le spiagge per i bambini.

Qua il fondale è basso per parecchi metri e degrada dolcemente. La spiaggia è molto lunga e attrezzata con diversi stabilimenti balneari, adatta soprattutto per bambini piccoli.

SPIAGGIA DELL’INNAMORATA:

il nome lascia intendere tutto…

è una spiaggia piccola con la sabbia scura, ha un chiringuito e un ristorante sul mare dell’adiacente Villaggio turistico ma aperto agli esterni, un noleggio di ombrelloni e lettini.

Il top è andarci al pomeriggio e aspettare il tramonto, qua il paesaggio fa da cornice a uno spettacolo mozzafiato romanticissimo, assolutamente da non perdere!

Per quanto riguarda i paesi, una serata la merita sicuramente Capoliveri, paesino pedonale arroccato su una collina con tantissimi negozietti di artigianato locale, ristoranti e locali per il dopocena.

Portoferraio e Marina di Campo sono molto turistici, cosi come Porto Azzurro, per una cena, un aperitivo e un drink dopocena sono carini da visitare e piuttosto movimentati.

Imperdibile un pranzo o una cena alla Fattoria Terra e  Cuore, raggiungibile con una lunga strada sterrata che porta a una vista mozzafiato sull’isola. Qua tutto è veramente a km0, il gelato è prodotto con il latte delle loro capre, con le loro erbe selvatiche e la loro frutta, assolutamente da provare!

Per una cena di pesce stra consigliato il ristorante sulla spiaggia dell’innamorata, pesce freschissimo in un contesto da viaggio di nozze

E una tappa obbligata va fatta anche all’agricamping Orti di mare, aperto a tutti per una sosta a pranzo, a merenda e a cena. Qua troverete amache e giochi per bimbi in un bellissimo parco, cucina con prodotti locali e un piccolo market dove comprare i loro prodotti

Racconti di Viaggio – Blog Genovagando by Raffa – Quei 5 giorni all’Isola d’Elba

Una meta inaspettata, una vacanza indimenticabile, un posto in cjui tornerei sempre fuori stagione per godere del mare in tutte le sue sfaccettature, della natura selvaggia, del silenzio di un’isola che riesce a soddisfare tutti senza voler esagerare…

Il connubio perfetto per staccare dalla routine d tutti i giorni a poche ore di viaggio da casa

le_nostre_offerte_genovagando

le_guide_genovagando

la_cucina_nel_mondo_genovagando