1

Guida viaggi Israele Gerusalemme

Guida viaggi Israele Gerusalemme

Gerusalemme una terra magica, piena di energia, mistica anche per un ateo…..

Questa città vive di vita propria, è situata nello Stato di Israele, ma potrebbe essere ovunque! Scopri con la nostra guida viaggi Israele Gerusalemme cosa fare e cosa vedere in questo incredibile Paese fatto di Cultura, Storia, Religiosità ma anche tanto divertimento!

Gerusalemme è la culla di tutte le religioni del mondo che in poche strade convivono e parlano di storia, sentieri magici, viste mozzafiato al tramonto, una città che è riuscita a coniugare una storia millenaria ad una modernità fatta di arte, cultura, ristoranti e una vivacissima vita notturna.

Qualsiasi sia il motivo che vi spinge a far visita a Gerusalemme, credetemi non ve ne pentirete.

Qui si uniscono le tre principali religioni monoteiste: Cristianesimo, Islamismo ed Ebraismo, oltre ad un innumerevole elenco di altre religioni, tutte annidiate in questo fazzoletto ti terra.

Questo luogo carico di magnetismo spirituale e storico non è paragonabile a nessun’altra città al mondo, ed è così magica anche per chi come me non ha nessun credo, ma quello che riesce a trasmetterti è di una forza energetica dirompente.

 

Gerusalemme, ti affascina, ti ammaglia, ti riporta in un passato che sembra quasi contemporaneo, ti lascia letteralmente senza fiato.

L’epicentro di tanta bellezza è la città vecchia fatta di dedali di viuzze, sparse all’ombra dei tetti che racchiudono come uno scrigno questo angolo di mondo.

Qui troviamo la Gerusalemme antica, quella dei libri di storia, costruita circa tremila anni fa dal re Davide.

I quattro quartieri della città vecchia (ebraico, musulmano, cristiano e armeno) saranno i vostri punti cardinali, qui è dove avvenne l’ascensione di Maometto al Paradiso, dove avvennero gli incontri di Gesù con i suoi discepoli, sfondo del Tempio Ebraico e molto altro ancora.

Camminare per questi vicoli è una sensazione strana, pensare che qui millenni fa su questi ciottoli, lungo le stesse strade si è scritta la storia religiosa del mondo, passare da sinagoghe, chiese e moschee in pochissimi metri è un tuffo in culture completamente opposte tra loro e qui perfettamente integrate.

Continua a leggere la nostra guida viaggi Israele Gerusalemme e scopri molto di più !

Fermatevi a comprare nel suk arabo a ridosso della grande moschea e prendetevi il tempo per osservare la diversità di abitanti che vivono e visitano questo lembo di terra, qui si concentrano le culture del nostro mondo.

Perdetevi nei vicoli, prendetevi il tempo di guardare e assaporare ogni minima emozione che queste mura sono in grado di regalare, passerete dal Muro del Pianto o Muro Occidentale o come lo chiamano gli ebrei il Kotel, passando per la Basilica del Santo Sepolcro per finire sulla Spianata delle Moschee, dove potrete ammirare la meravigliosa Cupola della Roccia.

Questo locale vanta una delle più belle viste della città vecchia, il suo patio trasuda storia e la sua terrazza posta all’ultimo piano offre una vista mozzafiato.

Nella Città Vecchia troverete anche una varietà di tipici ristoranti e bar, a seconda del quartiere in cui vi trovate potrete provare le specialità di ogni cultura.

Per esempio nel quartiere Armeno non potete perdervi la Taverna Armena  (Armenian Tavern), vicino alla porta di Jaffa. Questo ristorante che serve i piatti tipici della cucina armena, è situato all’interno di un edificio vecchio di mille anni che faceva parte di un convento del periodo crociato. Innumerevoli manufatti arredano il locale. Qui potrete gustare piatti genuini tradizionali preparati con erbe e spezie dell’Armenia.

Oppure nel quartiere Ebraico potrete trovare molte caffetterie e ristorantini concentrati nelle vicinanze del Muro del Pianto, che offrono il tipico cibo mediorientale come i fallafel e lo shwarma. Oppure ancora il Jewish Quarter Café, un ristorante nei dintorni del Muro del Pianto.

Nel Quartiere Cristiano potrete assaggiare l’hummus in una delle migliori “humusserie” di Gerusalemme, Lina, che sul menu ha solo hummus. Situato vicino all’ottava stazione della Via Dolorosa, il ristorante Lina serve il tipico piatto di hummus da mangiare con il pane pita e sottaceti, con alcune variazioni: per esempio hummus con pinoli oppure hummus con fagioli.

Continua a leggere la nostra guida viaggi Israele Gerusalemme e scopri molto di più !

Il quartiere musulmano è noto per le sue bancarelle di frutta fresca, i dolci tradizionali, i pani speciali e ‪l’eccezionale Hummus. Passate da Abu Shukri, un piccolo ristorante a conduzione familiare per nulla sofisticato, ma molto caratteristico. Come non assaggiare infine la pasticceria tradizionale Araba dove gustare il Knafeh, un dolce a base di formaggio inzuppato in uno sciroppo dolce.

Proseguendo la passeggiata nei vicoli di questa cittadina , troverete inoltre il Museo della Torre di Davide, vicino la Porta di Giaffa che merita una visita;  e appena fuori dalle mura della Città Vecchia si trova la Città di Davide, un sito archeologico con acquedotti e tunnel che portano nell’area del Secondo Tempio, imperdibile se ne avete la possibilità è quella di assistere allo spettacolo Suoni e Luci che si svolge proprio qui.

Le nove porte della Città vecchia

Porta Nuova

Chiamata anche “porta di Hammid“: è la porta più recente (fu costruita nel 1887) ed è situata nella parte occidentale delle mura a Nord.

Porta di Damasco

Chiamata anche “porta di Sichem” o ancora “Porta del Pilastro costruita nel 1537 è situata al centro delle mura a Nord

Porta di Erode

Chiamata anche “porta dei Fiori” o “porta delle Pecore” situata nella parte orientale delle mura a Nord.

Porta dei Leone

chiamata anche “porta di Giosafat“, “porta di Santa Maria“, “porta di Santo Stefano” o “porta delle Tribú“: costruita tra il 1538 e il 1539 è situata nella parte Nord delle mura a Est. Deve il suo nome al fatto di essere “inquadrata” da due animali scolpiti che fanno pensare a due leoni (ma si tratta in realtà di due leopardi)

Porta d’oro

chiamata anche “porta della Misericordia” o anche “porta della Vita eterna“: costruita nel V secolo è situata al centro delle mura a Est; è una porta chiusa, poiché è la porta attraverso la quale, secondo la tradizione ebraica, il Messia entrerà in Gerusalemme

Porta del Letame e o delle immondizie chiamata anche “porta di Silwan” o “porta Mograbi“: costruita tra il 1538 e il 1540, è situata nella parte orientale delle mura Sud; deve il suo nome al fatto che i detriti della Città vecchia passavano per questa porta.

Porta dei Tintori

Rappresenta un accesso minore quanto ad ampiezza ed importanza. Datata dal XIII secolo (infatti fu scoperta recentemente[quando?]), è situata presso la porta delle Immondizie.

Porta di Sion

Chiamata anche “porta di Davide” poiché dà accesso al monte Sion ove si trova la tomba di Davide. È l’ingresso al quartiere ebraico: fu costruita nel 1540 ed è situata al centro delle mura Sud.

Porta di Giaffa

Chiamata anche “porta degli Amici” (Bab al-Halil) o “porta della Torre di Davide”: costruita tra il 1530 e il 1540, è situata al centro delle mura Ovest. Deve il suo nome al fatto che conduce direttamente alla città di Giaffa, a qualche chilometro da Tel-Aviv.

La città vecchia di Gerusalemme merita una giornata interna dal mattino alla sera, a piedi, per poter apprezzare appieno tutte le meraviglie, sensazioni, profumi gusti che questo angolo di mondo sarà capace di regalarvi.

Continua a leggere la nostra guida viaggi Israele Gerusalemme e scopri molto di più !

Esistono più di 200 attrazioni inclusi più di 60 musei, di arte ebraica e internazionale.

Per chi ama la natura, a Gerusalemme si trovano alcune riserve naturali adatte alle famiglie, ma anche parchi e parchi giochi come il parco dei cervi, il rifugio degli uccelli, Gan Sacher, i giardini botanici, Liberty Bell Park e Independence Park.

Un altro “must” è  la visita al Yad Vashem, museo dell’Olocausto, toccante e sicuramente da vedere.

Continua a leggere la nostra guida viaggi Israele Gerusalemme e scopri molto di più !

Il Centro di Gerusalemme è il cuore della città moderna, con una vita notturna molto attiva piena di locali e ristoranti che non hanno nulla da invidiare ad altre città. La zona si compone di numerosi quartieri, come il coloratissimo mercato di Machane Yehuda pieno di bancarelle di cibo da visitare il giovedì sera, l’affascinante Nahalat Shiva ricco di vecchie sinagoghe case basse e saliscendi di strade e le movimentate Ben Yehuda e Giaffa Street. Ognuna ha la sua personalità unica e irripetibile, che non puoi perderti.

E lo shopping a Gerusalemme non rimane indietro, uno dei luoghi più famosi è il Centro commerciale all’ aperto Mamilla , con un architettura veramente particolare ed affascinante, sede di alcuni dei migliori negozi di design, ristoranti kasher, alberghi e spa di lusso, e destinazione numero uno per una giornata di coccole e appagamento.

Senza alcun dubbio al Mamilla potrai trovare i più famosi negozi di moda, accessori, gioiellerie e marche, come America Eagle, Abercrombie & Fitch, Diesel, ma anche Rolex , H. Stern, solo per citarne alcuni.

Continua a leggere la nostra guida viaggi Israele Gerusalemme e scopri molto di più !

Comunque, per apprezzare appieno l’esperienza dello shopping al Mamilla, visitare alcune delle gioiellerie e artigianato locale di altissimo livello è d’obbligo.

Insomma Gerusalemme è per tutti i gusti, particolarmente adatta al famoso City Break promosso dall’ente del Turismo “iTravelJerusalem” in collaborazione con l’ente del Turismo Israeliano che offre a prezzi vantaggiosi appunto un break in questa meravigliosa città.

Un’ esperienza che consiglio se vi recherete a Gerusalemme o in Israele in generale è partecipare ad una cena durante lo Shabbat del venerdì sera, questo è un modo per entrare in contatto con gli usi e i costumi del popolo ebraico.

Continua a leggere la nostra guida viaggi Israele Gerusalemme e scopri molto di più !

Ci sono alcune famiglie che aprono ai turisti le loro case, spiegando i segreti più profondi dei testi ebraici e sulla deliziosa cucina tradizionale, un’esperienza da fare una volta nella vita.

La Cena tradizionale Kosher dello Shabbat, si svolge appunto in una casa del quartiere ebraico di Gerusalemme, in seno alle famiglie, è un’esperienza intima, entrare nella casa di un estraneo in un momento di forte impatto religioso è a mio avviso uno dei modi migliori per capire e comprendere la cultura di un popolo intero.


ISRAELE: NON SOLO GERUSALEMME

Israele non è però solo Gerusalemme, ma una moltitudine di città meravigliose e terre colme di storia

israele tel aviv

TEL AVIV

Troverai la moderna metropoli di Tel Aviv situata sulla costa mediterranea di Israele. Tel Aviv è una città che nutre uno spirito culturale moderno con impressionanti collezioni di arte e pezzi di artisti alternativi a testimonianza della sua visione contemporanea. L’intrattenimento, come ci si aspetta da qualsiasi città moderna, è in abbondanza. I visitatori possono rilassarsi sulla spiaggia, cenare in uno dei tanti caffè e ristoranti o assaporare la sfrenata vita notturna per la quale Tel Aviv è diventata famosa. E, con Gerusalemme a soli 45 minuti di distanza e la storica città di Jaffa a portata di mano, c’è sempre anche un’opportunità per un’escursione di notevole importanza storica.

COSA VEDERE A TEL AVIV

TORRE DI SHALOM

9 Ahad Ha’am Street, Tel Aviv. Sebbene la Shalom Tower sia composta principalmente da uffici, il 34 ° piano ospita l’Osservatorio, che offre viste panoramiche sulla città e oltre. Le vecchie mappe sono esposte in modo da poter apprezzare anche la crescita sostanziale della città.

MUSEO DI ERETZ ISRAELE

Il Museo Eretz Israel, costruito attorno a un antico sito archeologico, esplora la storia e la cultura di Israele attraverso una serie di mostre innovative. In loco sono stati ricreati dispositivi di produzione, torchi per vino e mulini da farina, e c’è una galleria che mostra numerosi strumenti di artigianato tradizionale israeliano. Sono disponibili numerosi tour del museo e il tour di tre ore è altamente raccomandato. Se hai bambini, il tour per famiglie è progettato per essere più pratico e coinvolgente.

MUSEO DEI DIAMANTI DI HARRY OPPENHEIMER

Situato proprio dietro il Diamond Exchange, l’Harry Oppenheimer Diamond Museum offre una panoramica dei processi di estrazione, lucidatura, taglio e incastonatura dei diamanti.

PADIGLIONE HELENA RUBENSTEIN

Utilizzato come seconda sede per il Museo d’arte di Tel Aviv (vedi sotto), il padiglione Helena Rubinstein ospita una serie di mostre d’arte contemporanea. I biglietti d’ingresso comprendono l’ingresso a entrambi i musei, sebbene i biglietti non debbano essere utilizzati lo stesso giorno.

CASA RUBINO

La Casa Rubin è l’ex casa del famoso pittore israeliano Reuven Rubin e ora ospita una collezione delle sue opere e una selezione di mostre temporanee. Tra le principali attrazioni c’è l’impressionante studio di scrittura al terzo piano che è rimasto intatto dall’ultima volta che Rubin l’ha utilizzato, e il laboratorio nel seminterrato, che ha una serie di attività entusiasmanti per i bambini.

MUSEO D’ARTE DI TEL AVIV

Il principale museo d’arte di Israele ospita una serie di importanti e influenti opere d’arte locali e straniere. Tra gli artisti presenti ci sono Dalì, Monet, Cézanne, Picasso, Kokoschka e Chagall. Il museo attira oltre mezzo milione di visitatori all’anno e ospita anche programmi di arti dello spettacolo, seminari, eventi jazz ed eventi per bambini. Accanto alla collezione permanente ci sono una serie di mostre temporanee che vengono regolarmente aggiornate.

IL PRIDE DI TEL AVIV

Tutti gli anni a giugno, si svolge a Tel Aviv uno dei Pride più famosi al mondo e diventato un evento non solo per la comunità LGBT+ ma per tutti i cittadini. L’evento richiamo migliaia di persone provenienti da ogni parte per partecipare alla Parata e a tutte le feste che vengono organizzate di importanza internazionale. Il Pride è il simbolo di una città come Tel Aviv dove l‘integrazione verso la comunità gay è totale.

Continua a leggere la nostra guida viaggi Israele Gerusalemme e scopri molto di più !


israele haifa

HAIFA

Haifa è la terza città più grande di Israele. Si trova sulle pendici del Monte Carmelo di fronte al Mar Mediterraneo. Alcuni la chiamano la “San Francisco di Israele”. Sebbene sia tradizionalmente una città lavorativa, ci sono molte cose fantastiche da fare a Haifa. Queste includono i giardini Bahai e la colonia tedesca. La città ospita anche una serie di importanti musei. Haifa è anche famosa in Israele per la sua popolazione costituita da ebrei ed arabi. Qui convivono pacificamente. Il risultato sono alcune incredibili fusioni di culture arabe ed ebraiche in tutta la città.

COSA FARE

Il fiore all’occhiello della città in fatto di turismo sono senza dubbio i Giardini Bah’ai. Fanno parte del Bah’ai World Center, un patrimonio mondiale dell’UNESCO. Questi splendidi giardini sono un luogo di pellegrinaggio per i membri della fede bah’ai. In fondo ai giardini si trova la colonia tedesca di Haifa. La zona è famosa per le sue graziose strade con edifici restaurati di epoca templare. La strada principale della colonia tedesca corre direttamente dal fondo dei giardini verso la costa ed è fiancheggiata da ristoranti e caffè.

MUSEI DI HAIFA

Ci sono una grande selezione di musei ad Haifa. In particolare, il Madatech Science and Technology Museum. È il museo nazionale della scienza di Israele. Ottimo per i bambini, le mostre sono principalmente in inglese. Questo museo è pieno di affascinanti schermi interattivi che coprono una vasta gamma di argomenti interessanti.

Lo zoo didattico di Haifa si trova  sul Monte Carmelo. Ospita oltre 100 specie di fauna selvatica.

Il Clandestine Immigration and Navy Museum della città racconta la storia della Marina israeliana e di alcuni dei suoi maggiori successi. Il Museo della città di Haifa ha un programma vario di mostre che vanno dal cinema all’arte.

Appena a sud di Haifa si trova invece l’Atlit Detainee Camp. Questo è un museo sull’immigrazione illegale in Israele.

Continua a leggere la nostra guida viaggi Israele Gerusalemme e scopri molto di più !


EILAT

Israele offre anche la possibilità di soggiorni balneari a Eilat, la cittadina più famosa posta sul Mar Rosso. Eilat è la meta più amata dai ricchi Israeliani che amano trascorrere qui parte delle loro vacanze negli splendidi resort 5 stelle

israele deserto negev

Israele quindi propone ai suoi visitatori numerose possibilità che vanno dalle città, al mare, ai soggiorni benessere sul Mar Morto (il mare più salato al mondo), alle escursioni nel meraviglioso Deserto del Negev fino alla scoperta della natura in Galilea o dei vari itinerari religiosi.

Continua a leggere la nostra guida viaggi Israele Gerusalemme e scopri le informazioni generali !

INFORMAZIONI UTILI ISRAELE

LA LINGUA

In Israele ci sono tre lingue ufficiali: l’Ebraico, l’Arabo e l’Inglese. Le strade di Gerusalemme sono piene di immigrati e turisti provenienti da paesi anglofoni: se parlate l’Inglese, vi sarà molto facile comunicare. Le persone che lavorano nei luoghi d’interesse turistico e nella maggior parte dei negozi e ristoranti parla Inglese. Anche i cartelli stradali sono tradotti in Inglese. Per strada sentirete parlare francese, russo e spagnolo.

IL CLIMA

Israele ha di fatto solo due stagioni: l’estate (quando non piove) e l’inverno (la stagione delle piogge). L’estate inizia a Maggio e termina a Settembre ed il clima è caldo e secco. In Luglio ed Agosto la temperatura sale ancora di più e possono verificarsi delle occasionali ondate di caldo. L’inverno, che dura da Novembre a Marzo, è caratterizzato da piogge, temperature basse che possono scendere anche sottozero e, raramente, neve. In Primavera (Marzo) e in Autunno (Ottobre), le stagioni di mezzo, il tempo è variabile.

MUOVERSI IN CITTÀ

Gerusalemme si gira in autobusmetropolitana leggera, taxi, bici ma anche a piedi perché la maggior parte dei quartieri è al massimo a più di mezz’ora di distanza dal centro.

ORARI D’APERTURA

Negozi ed uffici a Gerusalemme sono aperti dalla Domenica al Venerdì. Di Venerdì l’orario di chiusura è anticipato per l’entrata dello Shabbat. In generale, gli orari di apertura e chiusura degli esercizi commerciali sono i seguenti:

-Negozi/Ristoranti/Locali: Aprono tra le 9:00 e le 10:00 e chiudono tra le 19:00 e le 21:00.

-Supermercati: dalle 8:00 alle 22:00

– Banche: Di solito aprono alle 08:30 e chiudono alle 13:00; in alcuni giorni riaprono il pomeriggio dalle 16:00 alle 18:00.I bancomat sono sempre in funzione.

LO SHABBAT E LE FESTE

Il Sabato Ebraico (lo Shabbat) e le altre festività Ebraiche iniziano prima del tramonto e si concludono 25 ore più tardi, circa un’ora dopo il tramonto del giorno successivo. In generale, durante lo Shabbat e le feste, i locali, negozi ed uffici nei quartieri Ebraici chiudono e la gente s’incontra prevalentemente nelle sinagoghe e nelle case.

Siccome i mezzi pubblici non circolano di Shabbat, una soluzione alternativa è il taxi, che può essere prenotato anche per via telefonica.

MANCE

In Israele, al tavolo si lascia una mancia pari al 10-15% della somma spesa. Qualche volta troverete un bicchiere per la mancia anche al bancone dei bar e delle gelaterie: in questo caso la mancia è facoltativa. Anche per i taxi la mancia non è obbligatoria, ma potete sempre decidere di lasciare il resto se si tratta di pochi spiccioli.

COME VESTIRSI NEI LUOGHI DI CULTO

Per luoghi di culto a Gerusalemme s’intendono i quartieri della Città Vecchia, le sinagoghe, le chiese, le moschee e alcuni quartieri ultraortodossi come Mea Shearim. In queste zone è consigliato alle donne coprirsi le braccia e indossare gonne (che possono essere messe anche sopra i pantaloni). Gli uomini devono indossare pantaloni e maniche lunghi. Le coppie dovrebbero evitare di toccarsi in questi luoghi.

INTERNET

Si trovano reti wireless in molti ristoranti, locali e hotel; gl’internet caffè sono numerosi e sparsi per la città.

Continua a leggere la nostra guida viaggi Israele Gerusalemme e scopri molto di più !

APPARECCHI ELETTRICI

Le prese di corrente sono rotonde e a tre poli. Anche se le spine con due spinotti sono generalmente compatibili, potreste avere bisogno di un adattatore. In Israele,  il voltaggio è 220V, come in Europa.

SICUREZZA

Anche se il tasso di criminalità a Gerusalemme è molto basso, per la vostra sicurezza vi consigliamo di adottare tutte quelle precauzioni che i turisti sono soliti prendere in giro per il mondo. Per esempio, è meglio mettere il passaporto e il portafoglio nelle tasche anteriori o in un marsupio, piuttosto che nello zaino che può essere rubato facilmente.  A Gerusalemme vi sentirete al sicuro, come in un altro paese occidentale.

Continua a leggere la nostra guida viaggi Israele Gerusalemme e scopri molto di più !

Ti è piaciuta la nostra GUIDA? Consulta ora tutte le nostre offerte viaggio per Israele!

Fonte video: https://www.itraveljerusalem.com/it/?s=VIDEO