1

Guida Città d’Arte Italiane

CITTA’ D’ARTE ITALIANE

Guida Città d’arte Italiane

“Guida città d’arte Italiane” è la nostra guida viaggi che ti condurrà alla scoperta delle più famose città artistiche.

Le città d’arte italiane rappresentano una delle mete più ambite del turismo culturale mondiale.

Ricche di monumenti, chiese, castelli, musei, dimore storiche, le città d’arte offrono al turista tutto il patrimonio artistico e culturale di un Paese. Qui sono nati i più importanti scienziati, poeti, pittori e scultori di tutto il mondo.

Musei a cielo aperto

Musei a cielo aperto che si possono godere a piedi e visitare negli aspetti più moderni e vitali lungo percorsi che guidano alla scoperta di negozi e botteghe artigiane, mercati e sagrefestival teatri che coniugano tradizioni, cultura e divertimento.

L’Italia pullula di città d’arte, impossibile non citare Pisa, Siena, Matera, Genova, Torino, Mantova, Palermo, Siracusa, Verona, Lecce e tante tante altre…vediamo di seguito quali sono le più grandi e conosciute:

Guida Città d’arte Italiane: VENEZIA

Elegante, preziosa, inimitabile, romantica: così è Venezia, gemma del panorama turistico veneto ed italiano, dove chiese, palazzi, antichi ponti, monumenti e piazze raccontano la vivacità artistica e culturale che ha segnato e segna ancora la storia di questa città galleggiante.

Marcel Proust scriveva: “Così disposte ai due lati del canale, le abitazioni facevano pensare a luoghi naturali, ma di una natura che avesse creato le proprie opere con un’immagine umana.”

Piazza San Marco

Cuore pulsante di Venezia è la splendida Piazza San Marco, il salotto più elegante d’Europa, circondata da opere di indiscutibile valore: l’imponente Campanile e la Basilica, nonché Palazzo ducale, simbolo dei tempi d’oro della Serenissima. I “campi” di Venezia sono delle piazze storiche, spesso abbellite al centro da monumenti di pregio e dominate da imponenti e splendidi edifici religiosi, da cui prendono il nome. Le vie, invece, qui si chiamano calli (il singolare è “calle”) che si snodano tra due file continue di edifici.

Guida Città d’arte Italiane: FIRENZE

Una città che ha mantenuto inalterato il proprio fascino e lo splendore del passato. Così si presenta Firenze, città incantevole che non smette mai di sorprendere, con i suoi capolavori d’arte, i marmi colorati delle chiese e le architetture che ne rievocano il fasto e il ruolo svolto nello sviluppo della cultura e dell’arte rinascimentale.

Piazza della Signoria rappresenta il polo storico della vita civile e ospita la trecentesca Loggia dei Lanzi, la Fontana di Nettuno e il Palazzo della Signoria o Palazzo Vecchio, uno dei monumenti-simbolo della città, davanti al quale sorgono alcune famose statue tra cui una copia del famoso David di Michelangelo.

Guida Città d’arte Italiane: La Galleria degli Uffizi

Accanto alla piazza vi è la maestosa Galleria degli Uffizi, sede di uno dei musei più importanti del mondo, che include opere di Botticelli, Michelangelo, Leonardo da Vinci e molti altri grandi artisti. Di particolare suggestione è il quartiere medievale di Santa Croce, dominato dall’omonima Basilica, famosa per gli affreschi di Giotto e per custodire le tombe di molti illustri italiani, tra cui Michelangelo, Galileo e Machiavelli.

Guida Città d’arte Italiane: MILANO

Milano è una città colta, vivace, moderna, ricca di opere artistiche, cuore finanziari del Paese. Il Duomo, con la luminosa facciata in marmo di Candoglia e l’architettura tardo-gotica, è il monumento simbolo di questa metropoli.

Dalla sua cima, sostando ai piedi della famosa Madonnina, si può godere di un panorama unico su tutta la città, dominato dai 135 pinnacoli della chiesa puntati verso il cielo.

Accanto al Duomo si trova la Galleria Vittorio Emanuele II, famosa per i suoi pavimenti a mosaici e per le vetrate che gli fanno da tetto; è un passaggio a croce, pedonale e coperto, che accoglie al suo interno storici ristoranti, bar e negozi alla moda.

Guida Città d’arte Italiane: il quartiere di Brera

Uno dei quartieri più belli della città è quello di Brera, animato da numerosi ristoranti, bar, antiquari e negozi caratteristici; qui si trova la Pinacoteca di Brera che ospita una delle più importanti collezioni d’arte del nostro Paese, tra gli autori presenti: Raffaello, Andrea Mantegna, Piero della Francesca e Caravaggio.

Un altro storico quartiere della città e centro di ritrovo per giovani e artisti è il quartiere dei Navigli, zona portuale fino al XIX secolo caratterizzata da botteghe di artigiani e artisti.

Guida Città d’arte Italiane: BOLOGNA

Bologna è probabilmente fra le città d’arte quella più giovane e colta. E’ stata Capitale europea della cultura nel 2000, e nel 2006 è stata dichiarata dall’UNESCO “città creativa della musica”.

E’ anche conosciuta come “la Rossa” per il caratteristico colore dei suoi tetti, che potete ammirare dall’alto delle sue torri, uno dei simboli della città.

In epoca medievale se ne contavano oltre 100, oggi ne sono sopravvissute 22; fra le più importanti, Torre di Garisenda e Torre degli Asinelli si trovano nel punto di ingresso in città dell’antica via Emilia.

Guida Città d’arte Italiane: curiosità, Pinacoteca, Università e cibo

Una curiosità: per un particolare effetto acustico i visitatori possono parlarsi a bassa voce dagli angoli opposti dei pilastri che sostengono la torre.

Nei pressi della piazza si trova la famosa Pinacoteca che raccoglie opere di maestri come Giotto, Raffaello, Carracci, e l’Archiginnasio di Bologna, sede dell’antica Università. Bologna è una città universitaria molto giovane, con gli studenti che si spostano in bicicletta e riempiono all’ora dell’aperitivo e di cena la zona del Quadrilatero e la storica via Zamboni, dove gustare tutte le prelibatezze locali fra cui il ragù bolognese, il fritto misto alla bolognese, e i tortellini.

Guida Città d’arte Italiane: ROMA

Roma è la capitale politica dell’Italia, ma anche il centro della cristianità e ospita all’interno del suo territorio la città stato del Vaticano. Sede del papato, la sua struttura odierna è frutto di numerosi interventi urbanistici e architettonici che si sono stratificati attraverso i millenni

Guida Città d’arte Italiane; un po’ di Storia di Roma

Alla fine del ‘400 il grande Rinascimento fiorentino si sposta a Roma, quando i Papi diventano importanti mecenati e chiamano i più grandi artisti dell’epoca ad abbellirla.

Si costruiscono e adornano palazzi principeschi, tra cui Palazzo Farnese, Palazzo della Cancelleria, Villa Farnesina, e vengono realizzate alcune tra le più importanti piazze  come quella del Campidoglio, opera di Michelangelo.

Del ‘600 è la Roma barocca, dominata da architetti come Bernini e Borromini.

Guida Città d’arte Italiane: il Colosseo

Una menzione a parte va poi al simbolo di Roma, il Colosseo, il più grande monumento dell’antica Roma giunto fino a noi. La sua costruzione fu iniziata nel Vespasiano nel 72 d.C. e inaugurato da Tito nell’80, e fu concepita con la tipica costruzione ellittica dell’età imperiale. Anticamente era utilizzato per gli spettacoli dei gladiatori e altre manifestazioni pubbliche, quali spettacoli di caccia, rievocazioni di battaglie  basati sulla mitologia classica. Oggi è uno dei monumenti più visitati e testimonia le radici antichissime di questa città. Culla della civiltà romana.

Guida Città d’arte Italiane: NAPOLI

Capoluogo  della Campania, la città domina l’omonimo golfo, che si estende dalla penisola sorrentina all’area vulcanica dei Campi Flegrei.

Offre una vista molto suggestiva, con il Vesuvio e, in lontananza, tre magnifiche isole – Capri, Ischia e Procida – che sembrano piccoli gioielli sorti dal mare.

La vita quotidiana di Napoli si snoda per le sue vie brulicanti di vita e di monumenti, dalla Sanità ai quartieri spagnoli realizzati nel ‘500.

Prendendo l’arteria stradale detta “Spaccanapoli” (perché divide in due la città antica), i visitatori potranno partire dalla Chiesa del Gesù Nuovo, con la sua facciata recuperata da un palazzo signorile del ‘400, passare per la Basilica di San Domenico Maggiore di epoca angioina e arrivare, alla magnifica Cattedrale.

Guida Città d’arte Italiane: caffè, ristoranti, vita notturna di Napoli

L’intensa vita culturale di questa capitale dell’arte si snoda, oltre che nei musei come il Madre, anche lungo i caffè della Galleria Umberto I.

I suoi locali sono brulicanti di vita anche di sera, quando Napoli diventa la città degli universitari, dei musicisti, della pizza e della buona compagnia.

Qua si trovano le pizzerie più famose e si dice che qua sia nata la famosa pizza margherita. E’ facile trovare code lunghissime fuori dalle pizzerie più ricercate come Michele e Sorbillo.

Ti è piaciuta la nostra Guida Città d’arte Italiane? Consulta tutte le nostre offerte viaggio!

Fonte video: 15 wonderful cities in Italy di Andre Perneel