1

Cosa vedere in Norvegia e Fiordi norvegesi – Guida Viaggi Norvegia

tour nei fiordi

NORVEGIA

Cosa vedere in Norvegia

Se si parla di Nord Europa, tra le mete più gettonate spiccano la Norvegia, grazie anche all’incantevole panorama dei suoi fiordi. Un paese estremamente green, sensibile alle esigenze dell’ecosostenibilità.

E se non avete fatto ancora questo viaggio fate attenzione, perché i luoghi che andremo a conoscere, potrebbero causare un irrefrenabile voglia di acquistare subito un volo, o perché no una crociera.

Quindi pronti ad immergervi in questa cornice estremamente naturale alla ricerca di tundre, casette colorate, boschi ed aurore boreali. Iniziamo questa guida con le prime tre principali città da poter visitare in questo meraviglioso paese.

Cosa vedere in Norvegia – OSLO:

Capitale e città più grande della Norvegia, fondata nel 1048 dal Re Harald Hardrade, anche se diversi studi certificano la presenza di popoli prima dell’anno 1000. Quasi sconosciuta l’etimologia del nome della città, anche se potrebbe avere molte connotazioni in riferimento alla collina e il porto.

Lo stemma di Oslo rappresenta in chiave moderna un antico sigillo medievale della città, basato sulla leggenda del suo patrono, San Halyard, rappresentato vestito di una tunica rossa, cappa ed elmo seduto sopra un trono di leoni con in mano frecce ed una ruota di mulino. Ai suoi piedi una donna nuda. Sullo sfondo un cielo azzurro con quattro stelle dorate. Inizialmente anche provincia della Danimarca fino allo scioglimento nel 1814.

Conosciuta anche in passato, dopo la distruzione e ricostruzione nel 1624 causata da un incendio, come Chirstiania  e successivamente come Kristiania fino al 1925 riprendendo il nome originario, Oslo diventa la città più popolosa dopo Bergen.
Nel 1952 Oslo ospita le olimpiadi invernali.
Nel 2019 la città ha ricevuto il premio Capitale verde europea, in quanto prima città al mondo ad utilizzare l’ingresso al centro solo tramite mezzi elettrici.

PRINCIPALI ATTRAZIONI DELLA CITTA’:

LA FORTEZZA DI AKERSHUS:

Edificato verso la fine del XIII secolo, il castello fu costruito da re Haakon V per proteggere la città. All’interno sono stati sepolti alcuni tra i più importanti monaci norvegesi. Tra le strutture più interessanti di Oslo, la fortezza ospita il Museo della Resistenza Norvegese e il Museo delle Forze Armate. Da non perdere il suggestivo cambio della guardia, tutti i giorni alle 13.30.

LA GALLERIA NAZIONALE:

In questa galleria d’arte possiamo ammirare l’esposizione dal periodo romantico fino alla seconda guerra mondiale di moltissimi artisti tra cui la scultura di Renoir, il “Trionfo di Afrodite” o “La Toilette del mattino di Degas” ed altre opere di Matisse, Monet e Cézanne. Tra le opere più significative “L’Urlo” di Munch.

Ti piace la nostra guida viaggi “Cosa vedere in Norvegia”? Continua a leggere e scopri di più!

CHIESA DEL NOSTRO SALVATORE:

Edificio consacrato nel 1697, suggestivo grazie alle sue stupende vetrate istoriate, create da Emanuel Vigeland, fratello del più celebre Gustav. Dipinto sul soffitto scene del Nuovo e Vecchio Testamento.

PARCO DI VIGELAND:

Non si può visitare Oslo, senza visitare questo parco, di cui fanno cornice i capolavori di Gustav Vigeland, celebre scultore norvegese. Tra le sue opere più famose “La Piccola testa calda”, rappresentante un bambino arrabbiato che pesta i piedi, e il “Monolite”, una colonna di 17 metri, raffigurante 121 figure umane avvinghiate l’una sull’altra. Per godere al meglio questo museo a cielo aperto, è consigliabile visitarlo al tramonto del sole.

Cosa vedere in Norvegia

MUSEO DELLE NAVI VICHINGHE:

Se siete amanti delle imbarcazioni e dei vichinghi, questo museo fa per voi. Al suo interno imponenti navi vichinghe, simbolo norvegese del trasporto e di imbarcazioni funebri, utilizzate come bare per i nobili. Al suo interno veniva sistemato tutto ciò che si pensava di poter aver bisogno al di fuori di questo mondo.

TEATRO DELL’OPERA DEL BALLETTO:

Nel centro di Oslo, il teatro è considerato il più grande edificio culturale costruito in Norvegia.

PARCO DI DIVERTIMENTI TUSENFRYD:

Un parco dei divertimenti, il più grande in Norvegia, sia acquatico che non, ideale per grandi e piccini.

MUSEO DI FRAMM:

Oltre una ricca galleria di immagini e documenti basati sulle esplorazioni polari, la struttura ospita la nave Fram, una piccola nave norvegese costruita dallo scozzese architetto navale Colin Archer, utilizzata da famosi esploratori norvegesi nell’Artide e nell’Antartide.

MUNICIPIO DI OSLO:

Sede della cerimonia del Premio Nobel per la pace, al suo interno si possono ammirare opere della prima metà del XX secolo di artisti norvegesi, rappresentanti la storia e la cultura di questa città. Inoltre diversi spazi del museo sono stati concessi ad uso gratuito per mostre di diversi artisti della zona.

MUSEO DI MUNCH:

Accanto al museo di storia naturale e il giardino botanico, questo museo è dedicato all’artista Edward Munch, dove possiamo trovare tra le più importanti opere di fama mondiale tra cui “Il Bacio”, “La Madonna”, “La Gelosia” e molti altri ancora.

Ti piace la nostra guida viaggi “Cosa vedere in Norvegia”? Continua a leggere e scopri di più!

COME MUOVERSI AD OSLO:

Il consiglio è di utilizzare l’eccellente rete di trasporti pubblici, Ruter, acquistando la “Oslo Pass” evitando così di utilizzare costosissimi taxi. Il centro città può essere visitato a piedi o in bicicletta, godendo a 360° le vie del centro. Il noleggio bici con 243 stazioni servite da un’unica compagnia disponibile con una cifra che si aggira a 5 euro al giorno. Consigliabile il primo giorno usufruire di una guida per conoscere tutte le piste ciclabili.
Anche i traghetti, per poter visitare i fiordi limitrofi, vengono gestite dalla stessa compagnia Ruter, con lo stesso tariffario.

DOVE MANGIARE:

Tra i ristoranti più popolari consigliamo il Del Glade Gris, un ristorante a gestione famigliare con un prezzo medio.
Se invece non vogliamo badare a spese, il top dei ristoranti migliori al mondo è il Maaemo.

COSA FARE ALLA SERA:

Oslo ha l’imbarazzo della scelta di pub e discoteche. Rosenkrantz e Karl Johans Gate, sono tra le vie più frequentate, ricche di locali, jazz club e molto altro. Tra le discoteche più famose spicca il Raspoutine, ma attenzione ai prezzi. Ricordiamoci che siamo in una delle città più care d’Europa.

BERGEN:

Seconda città più grande dopo Oslo, il centro cittadino si affaccia sul fiordo di By, mentre il resto della città è circondata dalle montagne, prendendo il nome della città dalle sette montagne. Conosciuta per il suo mercato del pesce, Bergen non gode come Oslo del sole di mezzanotte, ma di un crepuscolo particolare che accompagna suggestive fotografie di migliaia di turisti.  Tra le sue particolarità il quartiere di Bryggen, classificato patrimonio dell’UNESCO, famoso per le sue tipiche casette in legno.

STAVANGER:

La città più vecchia della Norvegia, Stavanger è un piccolo gioiello fatto di piccole strade del centro storico, ameni porticcioli e piccole case in legno colorate.

 

 

I FIORDI NORVEGESI:


Nel 2006, il National Geographic ha nominato i fiordi tra i siti più popolari da visitare del Patrimonio Mondiale dell’Umanità, premiati nel 2005 dall’Unesco.
In tutto il paese, i fiordi sono circa 1000, si ha dunque veramente l’imbarazzo della scelta.

Ecco i più importanti e suggestivi fiordi che vi consigliamo di visitare.

Ti piace la nostra guida viaggi “Cosa vedere in Norvegia”? Continua a leggere e scopri i Fiordi!

GERAINGERFJORD:

In un paesaggio degno di una fiaba, con vette ricoperte da neve e pareti costiere fino a 1400 metri di altezza, il fiordo di Gerainger è tra i più suggestivi panorami al mondo. Imperdibili le diverse cascate come “Le sette sorelle” e “Il velo da sposa”. Per chi non soffre di vertigini consigliamo il Trollstingen, 106 km di ripidissimi tornanti ai fianchi delle rocce con vista mozzafiato.

SOGNEFJORD:

Con i suoi 204 km di estensione, il fiordo di Sogne è il più lungo di tutta la Norvegia. Situato vicino a Bergen, questo fiordo offre diverse attrazioni naturali come il più grande ghiacciaio sulla terraferma, il Jostedalsbreen, la Aurlandsdalen Valley, il “Grand Canyon” della Norvegia e il Nærøyfjord, il fiordo più stretto al mondo (Patrimonio dell’Unesco). Tra le attrazioni una chiesa interamente in legno a Urnes, e una riproduzione di un tipico villaggio Vichingo a Gudvangen. E anche qui per i più temerari il viaggio in treno sulla Flamsbana, la ferrovia più ripida al mondo incorniciata tra vette innevate e cascate.

LYSEFJORD:

Sede di diversi siti preistorici risalenti al 500 a.C., seppur molto piccolo rispetto ad altri fiordi è molto popolare per magnifici capolavori naturali come il Preikestolen, una falesia alta 604
metri sul fiordo, o il Kjeragbolten, un grosso masso incastrato tra due rocce posto oltre i 1000 metri di altezza. Solo i più temerari riescono a farsi fotografare sopra.

HARDANGERFJORD:

Grazie ai colori degli alberi e dei suoi giardini la regione di questo fiordo viene chiamata “Il frutteto della Norvegia”. Tra i capolavori di questo fiordo la Vøringsfossen Waterfall, la cascata più spettacolare in tutta la Norvegia, la Trolltunga , una roccia che si staglia orizzontalmente da una montagna creando un effetto suggestivo e il ghiacciaio Folgefonna.

NORDFJORD:

Un mix di diversi paesaggi, questo fiordo è ideale per ogni stagione. Da siti archeologici, a cascate e diverse camminate o sci su ghiacciai innevati, questo fiordo è consigliabile visitarlo in nave per ammirarlo al meglio. Tra le sue bellezze lo Skåla, la vetta più alta della Norvegia.

COME VISITARE I FIORDI:

Se l’idea è quella di fare un tour tra i vari fiordi della Norvegia, visitandola in lungo e in largo il consiglio è di farlo in estate, quando le strade sono accessibili, in modo di godere al meglio del sole di mezzanotte (il periodo ideale è metà giugno-metà luglio). In questo caso avete la possibilità di noleggiare una macchina, ma fate attenzione perché bisogna essere esperti guidatori. Altrimenti la nave da crociera è un’ottima possibilità per fare un tour completo compreso delle città come Oslo e Bergen (e in alcuni casi arrivando fino a Capo Nord). E l’ingresso in un fiordo all’alba direttamente dal mare, è uno spettacolo senza eguali.

Cosa vedere in Norvegia: INFORMAZIONI UTILI

IL CLIMA:

Oslo, come per tutta la Norvegia è differenziata inverno-estate, molto dal clima e soprattutto dalla luce. La temperatura media varia dai -2,5 gradi in inverno e i 16 gradi in estate. I giorni di pioggia sono circa 10 ogni mese indistintamente dalla stagione. Il consiglio dipende dal vostro tipo di viaggio e a cosa andate in cerca. Se volete visitare solo Oslo è preferibile l’estate per avere più luce con giornate lunghissime, in quanto fenomeni come l’aurora boreale in inverno o il sole di mezzanotte in estate si manifestano più a Nord della Norvegia.

COSA MANGIARE:

La Norvegia, per eccellenza, è famosa per il suo pescato, ma non solo. Tra i suoi piatti di pesce tipici del luogo spiccano il “Gravetlaks”, un salmone marinato servito con deliziosa mostarda, le “Gammedalgs sursild”, aringhe marinate in zucchero e aceto, il “Rakfisk”, una trota fermentata accompagnata da piadina, panna acida, cipolle e barbabietola.
E se non siete troppo sensibili ad animali come cervi, renne e montoni, Oslo offre una vasta gamma di questi piatti per loro prelibati.

INFO GENERALI VARIE:

POPOLAZIONE: 5,433 MILIONI
SUPERFICIE: 385.207 KM QUADRATI
LINGUA PRINCIPALE:
NORVEGESE
SECONDA LINGUA PIU’ POPOLARE:
INGLESE
MONETA:
CORONA NORVEGESE (1 CORONA = 0,094 EURO)
PREFISSO TELEFONO:
+47
DOCUMENTI:
PASSAPORTO, CARTA D’IDENTITA’ VALIDA PER L’ESPATRIO

Fonte video: “Iconic Norway by Natural Light Earth” di VISIT NORWAY

Scopri tutte le nostre OFFERTE VIAGGI per la NORVEGIA!