1

Cosa vedere ad Antigua

offerte viaggi antigua

ANTIGUA

Cosa vedere ad Antigua :

Antigua offre uno straordinario mix di coste incantevoli, fascino caraibico e sole senza fine. Se riesci ad allontanarti dalla sublime sabbia bianca e dal riverbero del mare, scoprirai che questa è un’isola traboccante di storia e intrighi.

È situata nel cuore delle Isole Sottovento. Antigua è dominata dalla cultura britannica e da quella dell’Africa occidentale ma l’influenza dei coloni portoghesi ha aggiunto un sapore rilassato e “mediterraneo” allo stile di vita.  Antigua si ama per il suo fascino e la sua versatilità fatta di spiagge di sabbia fine che si affacciano su tratti di verde aperto e colline verdeggianti.

Ci sono ben 365 spiagge sull’isola, accontentando così ogni appassionato di mare! Appena a sud di Jolly Harbour, si trova la stretta striscia di sabbia luminosa, tanto da sembrare talco, che confina con le acque della baia di Lignum Vitae: forse la spiaggia più caratteristica dell’isola. Ha alle spalle dune crescenti e mangrovie nere ed è incorniciata da colline a nord e sud. Qui, per chi si innamora di Valley Church, ci sono piccole pensioni in offerta a due passi dalla riva!

Cosa vedere ad Antigua: Jolly Beach:

Jolly Beach ha davvero una delle migliori distese di sabbia dei Caraibi.

Lontana dalla civiltà, nascosta da qualche duna di sabbia e da colline verdi ricoperte di vigneti, Rendezvous Bay non è certamente la spiaggia più facile dell’isola da raggiungere. Ma qui sta la sua bellezza!!! Quasi sempre vuota ed appartata, puoi raggiungerla solo dopo un’escursione di 30 minuti dalla periferia della città di Falmouth. Sabbie deserte si affacciano su un mare che si perde nel cielo azzurro, i cactus si ancorano sui pendii e le brezze salate formano la pista di fondo dove correre e perdersi.

L’isola è un vero paradiso per gli amanti del sole e per chi fa immersioni o snorkeling grazie all’abbondanza di coralli ben conservati. Ma c’è di più… il suggestivo e grazioso paesaggio di foreste, spiagge e imponenti parchi nazionali rendono Antigua un’isola caraibica avventurosa.

Per più di 250 anni, navi di tutte le forme e dimensioni (tra cui quelle a cannone delle forze coloniali britanniche del 1700) sono andate alla deriva nelle acque del Nelson’s Dockyard. Oggi scintillanti yacht bianchi fluttuano invece nella baia di Freeman. Il sito è ora un’attrazione del patrimonio storico e i visitatori possono vedere i vecchi argani navali che costeggiano il bordo dell’acqua.

Cosa vedere ad Antigua: English Harbour

English Harbour è un grande porto naturale ed è il paradiso in terra per gli appassionati di vela.

Se volete vedere una delle formazioni rocciose più celebri e mozzafiato dei Caraibi, eccovi le sinuose scogliere “Colonne d’Ercole” che potrete ammirare sporgendosi nelle acque dove English Harbour lascia il posto a Freeman’s Bay. Qui il vostro sguardo si perderà in panorami mozzafiato, mentre il palato si potrà deliziare nei celebri ristoranti barbecue di Shirley Heights. Poco distante troverete alcuni popolari luoghi per lo snorkeling e la vela, che si snodano in innumerevoli fessure e nicchie scolpite. La sera è uno dei momenti migliori per visitare questa zona; qui il sole proietta un bagliore giallo intenso prima di tramontare ad ovest.

Devi lasciarti incantare dai tramonti sensazionali dalle panoramiche creste dell’iconico Shirley Heights, ed è qui che la domenica sera si tiene una storica festa settimanale da non perdere! E’ una ricorrenza che dura da oltre 25 anni ed è famosa in tutti i Caraibi per i suoi ritmi calypso e per lo spirito contagioso.

St. John’s è la graziosa capitale di Antigua. Lungo le strade troverai una sfilata di graziosi e colorati edifici, eccellenti boutique e mercati dove poter fare del buon shopping.

Ad ovest di St. John’s furono eretti per la prima volta dagli inglesi nel 1770 gli storici baluardi e le merlature di Fort Barrington. Il loro compito era quello di comandare e controllare i canali d’acqua che scorrevano dentro e fuori Deep Bay, in modo da difendersi dagli attacchi dei pirati e da altre potenze coloniali. Oggi giacciono in rovina, ma offrono comunque uno scorcio inquietante ma altrettanto interessante sulla storia di queste zone. Si può arrivare facilmente alle spiagge di Deep Bay Beach o Yepton e intrufolarsi tra i cannoni arrugginiti per ottenere una vista mozzafiato sul vulcano di Montserrat.

Cosa vedere ad Antigua: Betty’s Hope

Betty’s Hope è stata fondata nel lontano 1650, dopo che i primi coloni inglesi scoprirono che i fertili terreni di Antigua erano perfetti per coltivare la canna da zucchero, la storica piantagione testimone della presenza degli schiavi sulle isole. Il sito è stato restaurato per mostrare alcuni dei mulini a vento originali che venivano usati per schiacciare le canne ed estrarne il succo, mentre altri scavi hanno portato alla luce la distilleria di rum ed i quartieri dove vivevano gli schiavi. Il centro visitatori mostra anche una raccolta di strumenti originali utilizzati nel processo di produzione.

Il Ponte del Diavolo è una meraviglia geologica mozzafiato assolutamente da vedere. Il luogo è intriso di una storia inquietante, e la gente del posto (soprattutto i più anziani) lo conosce come il luogo in cui gli schiavi fuggiti si sarebbero suicidati!  Eroso dal continuo assalto delle onde, il Ponte del Diavolo è famoso per il suo aspetto scosceso e il modo in cui le onde si rompono, eruttando come geyser ed insinuandosi negli sfiatatoi lungo l’Indian Town Point.

Redcliffe Quay è forse l’unica area più bella e sofisticata di tutta Antigua e Barbuda. Ospita un miscuglio di gallerie d’arte indipendenti e negozi di ninnoli, venditori di souvenir, boutique di abbigliamento e produttori di ceramiche.

La Zemi Gallery è una piccola e accogliente galleria con una vetrina di pittoreschi dipinti caraibici, artigianato, bigiotteria e creazioni locali; le varie opere raffigurano le baie e le spiagge che costeggiano le coste tropicali del luogo, mentre le ciotole di legno dipinte (realizzate con l’albero di zucca nativo) e le sculture sono intarsiate con conchiglie di buccino, decorate con un caleidoscopio di motivi o realizzate con materiali trovati direttamente sulla spiaggia.

Oltre alla Zemi Gallery, ci sono negozi importanti del calibro di Caribbean Magic Wallet (che vende abbigliamento isolano ispirato al reggae), Vera Pelle (con una serie di borse italiane su misura) e la insolita pasta Rasta (una fusione di rosso, giallo e verde utilizzata per colorare tutto: dai cappelli ai braccialetti Rasta!).

Cosa vedere ad Antigua: LA VICINA BARBUDA!

BARBUDA
Da Antigua non possiamo non fare un salto a Barbuda…. Dimenticate Negril e le sette miglia di sabbie setose… qui avete un’isola incontaminata e in gran parte inesplorata che ospita ne ben 17 di miglia!

All’estremità nord di questa spiaggia troverete il Frigate Bird Sanctuary: un’immensità di mangrovie lussureggianti e paludi di fango, baie salmastre e corsi d’acqua che ospitano forse il più grande raduno di uccelli Fregatidi del mondo. Si può osservare il loro rituale d’accoppiamento tra dicembre e gennaio. Oltre a queste specie, potrete ammirare tutto l’anno anche pellicani ed una gran quantità di uccelli marini.

INFO UTILI ANTIGUA

Lingua: Inglese

Moneta: Dollaro Caraibico

Elettricità: 230 v

Prese Elettriche: Tipo A e Tipo B

Documenti: I cittadini italiani possono visitare Antigua con il passaporto e il biglietto di ritorno (tempo massimo di permanenza 42 gg)

Periodo in cui è meglio andare: Il periodo migliore per visitare Antigua è tra dicembre e fine aprile. Una buona alternativa è andare a maggio o a giugno, il tempo è ancora buono e c’è meno affollamento.

Abbigliamento: Consigliamo abiti casual in tessuto leggero, t-shirt o canottiere, pareo e pantaloncini e ovviamente tanti costumi perché è la spiaggia dove passerai la maggior parte del tuo tempo.

Indosserai soprattutto comode infradito ma se hai intenzione di esplorare l’isola, portati delle scarpe comode e leggere per camminare.

Alla sera basterà avere un abbigliamento casual elegante per entrambi i sessi ma non dimenticarti di portare con te un maglione o una pashmina.

Fonte video: “7 Days in Antigua!” di Todd Hayward

Ti è piaciuta la nostra guida “Cosa vedere ad Antigua”? Scopri anche tutte le altre GUIDE VIAGGIO!