1

Cosa vedere a Vienna – GUIDA VIAGGI

VIENNA

Guida viaggi: Cosa vedere a Vienna

“Cosa vedere a Vienna” è la nostra guida viaggi che vi porterà per mano alla scoperta della capitale Austriaca.

Capitale della musica e ricca di cultura, Vienna è una città dal fascino unico che conta più di 100 musei! È la culla di grandi compositori come Strauss, Beethoven e Mozart, e ospita la famosa Opera di Vienna. Vienna è anche una città ricca di storia, dove si vede ancora il fascino dell’impero Asburgico che ha lasciato tracce nei musei e nelle costruzioni architettoniche

ATTRAZIONI E QUARTIERI DELLA CITTA’:

 

DUOMO DI VIENNA:

Stephansdom, l’edificio religioso più importante di Vienna, si costruì sulle rovine della chiesa romanica dedicata a Santo Stefano, costruita nel 1147, anche se dell’antico tempio si conservano solo la Porta dei Giganti e le Torri dei Pagani. La cattedrale è sormontata da una grande torre gigante dalla cui cima si gode una magnifica vista sulla città. All’interno della cattedrale di Vienna, si possono osservare vari stili architettonici di epoche differenti; la navata centrale, le cappelle laterali e il coro seguono lo stile gotico, mentre gli edifici furono ricostruiti in stile barocco. L’interno del duomo conserva le salme dei membri della famiglia degli Asburgo; qui si celebrò il matrimonio e il funerale del grande Mozart.

Cosa vedere a Vienna: OPERA DI VIENNA

Inaugurato nel 1869, con la prima di un’opera di Mozart, l’edificio in stile rinascimentale fu una delusione per i viennesi, che si aspettavano qualcosa in più. L’architetto dell’edificio si tolse la vita, mentre il suo successore ben presto morì di infarto. Nel 1945 una bomba danneggiò gravemente l’edificio dell’Opera, avvenimento che fu vissuto come un’aggressione simbolica alla città. Dieci anni dopo quest’incidente, l’Opera aprì nuovamente le sue porte con le parti danneggiate ormai riparate ​e dotata di una tecnologia più avanzata. Durante la visita potrete vedere una tecnologia estremamente avanzata.

Cosa vedere a Vienna: il PRATER

Il Prater di Vienna è stato utilizzato per secoli come riserva di caccia imperiale, fino a quando, nel 1766, fu aperto al pubblico. Nel 1895, qui s’inaugurò un parco polifunzionale, di cui oggi si conservano, in perfetto stato, molte delle sue attrazioni, avvolte in un’atmosfera antica e incantevole. Dalla sua inaugurazione nel 1897, la grande ruota panoramica di Vienna è uno degli emblemi della città. È un’opera monumentale, di 60 metri d’altezza, che s’inaugurò in occasione del 50º anniversario dell’incoronazione di Francesco Giuseppe I. Oggi il Prater è luogo prediletto dai viennesi nel week end, per passeggiare, fare pic nic sul prato, ascoltare concerti musicali e seguire eventi

PALAZZO HOFBURG

Il Palazzo Hofburg è stato, per più di 600 anni, il luogo di residenza degli Asburgo. Attualmente è uno dei luoghi più visitati di Vienna e una visita imprescindibile nella capitale austriaca. È un’enorme complesso architettonico, che occupa l’ampia zona degli antichi possedimenti imperiali, accogliendo vari musei, una cappella, una chiesa, la Biblioteca Nazionale Austriaca, la Scuola d’Inverno d’Equitazione, fino all’ufficio del Presidente d’Austria.

CASTELLO DI SCHONBRUNN:

Costruito nel XVII secolo, il Castello di Schönbrunn (Schloss Schönbrunn) fu l’enorme residenza estiva della famiglia imperiale. Le sale, decorate in stile roccocò, come i saloni ufficiali, colpiscono per la loro sontuosità, così come, al contrario, stupisce la semplicità delle stanze private di Francesco Giuseppe e dell’Imperatrice Isabella. Alcune delle sale più interessanti della reggia sono la Grande Galleria dei banchetti imperiali, il Salone Cinese Circolare, dove Maria Teresa manteneva delle conversazioni private con il proprio cancelliere, il Salone della Colazione o il Salone Cinese Azzurro, dove nel 1918 abdicò Carlo I.

RINGSTRASSE:

La Ringstrasse è una strada circolare, che fiancheggia il centro di Vienna, separando i quartieri di Hofburg e Stephansdom dal resto della città. Qui si trova la maggior parte delle opere architettoniche più significative di Vienna. È una strada prestigiosa, dove si costruirono vari edifici, come il Palazzo Reale Hofburg, il Comune, la Borsa, il Parlamento, il Burgtheater, la Chiesa Votiva, l’Università, il Museo di Storia dell’Arte e il Museo di Storia Naturale. È una via elegante e ricca di negozi, piacevole da percorrere a piedi per avere un’idea della Vienna imperiale.

INFO UTILI

CAPITALE DELL’AUSTRIA

POPOLAZIONE: 1.915.338 ABITANTI

SUPERFICIE: 414,60 KMQ

FUSO ORARIO: UTC+1

LINGUA PARLATA: AUSTRIACO, TEDESCO

PREFISSO TELEFONICO: +43

CLIMA: Vienna ha un clima continentale relativamente mite. L’inverno è comunque lungo e rigido con frequenti nevicate, soprattutto a gennaio. L’estate è abbastanza calda con alcuni giorni più freschi causati da piogge

GASTRONOMIA: La capitale austriaca ha una delle tradizioni culinarie più ricche e variegate del continente, con varie influenze tra cui la cucina boema, ungherese e quella ebraica; il piatto più famoso è la  il Wiener Schnitzel, una cotoletta di vitello impanata e fritta. La Frittatensuppe è invece una frittata tagliata a striscioline e servita in una tazza di brodo caldo. La città è molto famosa per i dolci, fra cui l’Apfelstrudel (strudel di mele) e la Sachertorte, torta di cioccolato con ripieno di marmellata di albicocche.

TRASPORTI: Vienna ha una grande rete di trasporti pubblici: la metropolitana di superficie (Schnellbahn o S-Bahn), e la rete delle linee cittadine composte dalla metropolitana (U-Bahn), da tram che sono il mezzo piu usato dai viennesi e da linee di autobus. La Vienna City Card consente di girare gratuitamente sui mezzi pubblici

Ti è piaciuta la nostra GUIDA “Cosa vedere a Vienna”? Consulta ora tutte le nostre OFFERTE VIAGGI!

Fonte video: Vienna (Wien) – Austria – 4K di Pablo Tibis