1

Cosa vedere a Tallinn – Estonia – GUIDA VIAGGI

offerta Tallinn Estonia

TALLINN

Cosa vedere a Tallinn

“Cosa vedere a Tallinn” è la nostra guida Viaggi che ti condurrà alla scoperta di questa incredibile città.

Una delle tre capitali delle repubbliche baltiche, Tallinn è la capitale dell’Estonia, che si affaccia sul Mar Baltico. E’ una città ricca di fascino medioevale che conserva un forte spirito religioso che unisce la cultura cattolica a quella ortodossa. Il centro storico della Città Vecchia è una vivace area di caffè, ristorantini e negozietti dove si riuniscono i giovani e i turisti.

PRINCIPALI ATTRAZIONI DELLA CITTA’:

BASILICA DI SAN NICOLA

Nelle vicinanze della Piazza Raekoja sorge la Basilica ortodossa in stile gotico di San Nicola (Niguliste kirik), uno dei luoghi di culto più antichi di Tallinn. La chiesa dedicata a San Nicola di Bari, patrono dei marinai, fu costruita in pietra calcarea nel XIII secolo dai mercanti tedeschi provenienti dall’isola di Gotland (si veda il portale in pietra sul lato nord) e prima della costruzione della cinta muraria ebbe anche funzione difensiva. Il santuario subì gravissimi danni nel 1944 a causa delle bombe dell’esercito dell’Armata Rossa.
Dopo il restauro, la chiesa è stata convertita in affascinante museo di arte religiosa e sala concerti con un’acustica di prim’ordine (molto popolari i concerti d’organo nel week end a partire dalle 16). Oggi San Nicola è più conosciuta come Museo e Auditorium Niguliste.

 CATTEDRALE ALEKSANDER NEVSKI

Con le sue vistose cupole a cipolla, gli alti campanili e le croci luccicanti, la Cattedrale domina la collina di Toompea.

La cattedrale ortodossa fu costruita nel 1895 – 97 su progetto dell’accademico di San Pietroburgo Michail Preobraženskj durante il periodo di russificazione delle province baltiche. Il maestoso monumento all’impero zarista è la più importante testimonianza della chiesa russa nel Paese. La posizione dell’immensa cattedrale in cima alla collina della città, proprio di fronte al Palazzo del Parlamento, laddove un tempo sorgeva la statua di Lutero, non è casuale.

Essa era infatti, il simbolo del potere politico e religioso dell’impero zarista sugli Estoni e, in quanto tale, doveva essere visibile da tutta la città. Inoltre, con la sua realizzazione le autorità russe speravano che la popolazione abbandonasse il luteranesimo per la chiesa ortodossa. Il Santo a cui la cattedrale è dedicata è Alexander Nevsky Yaroslav, il famoso principe di Novgorod che sulle rive del Lago Peipsi riuscì a fermare l’avanzata dei Cavalieri Teutonici verso est (Battaglia del ghiaccio, 1242). Il tempio ortodosso, in quanto simbolo della dominazione russa e continuo richiamo al potere sovietico, non è molto amato dagli abitanti di Tallinn che per anni hanno chiesto, invano, che venisse demolito. Oggi, placate le polemiche, dopo la ristrutturazione del 1991, resta un affascinante esempio di architettura sacra ortodossa.

 CITTA’ VECCHIA:

Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, il centro storico della capitale estone conserva intatto il suo fascino medioevale e la vivacità che l’animava quando era abitata da mercanti e artigiani, e per questo è il cuore storico della capitale estone.

Passeggiare per la Città Vecchia di Tallinn (in gran parte chiusa al traffico) è come fare un passo indietro nel tempo, tra le case color pastello con i tetti aguzzi, le guglie slanciate che toccano il cielo, le belle dimore aristocratiche e i cortili seminascosti. Caffè all’aperto, gallerie d’arte ricavate da vecchi magazzini, cerimonie e mercati (quello natalizio e quello medioevale sono tra i più suggestivi), botteghe artigianali, contribuiscono a rendere ancor più coinvolgente ed affascinante questo scenario pieno di meraviglie avvolto da un’atmosfera un po’ fiabesca.

INFO GENERALI:

CAPITALE DEL’ESTONIA

POPOLAZIONE: 445.259 ABITANTI

SUPERFICIE: 159,3 KMQ

LINGUA PARLATA: ESTONE

FUSO ORARIO: UTC+2

TELEFONO: +372

CLIMA: In Estonia il clima è di tipo baltico-continentale, con inverni molto freddi ed estati miti e moderatamente piovose. L’Estonia è la più settentrionale delle repubbliche baltiche, ed è anche la più fredda

DOCUMENTI DI VIAGGIO: per i cittadini italiani è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio.

TRASPORTI: Tallinn dispone di una efficientissima rete di autobus e filobus che copre la maggior parte delle zone della città. È presente inoltre una rete tramviaria, che dal 1 settembre 2017 collega il centro cittadino all’aeroporto, e che collega buona parte della città

GASTRONOMIA: È caratterizzata per essere una cucina umile, basata su pochi prodotti fondamentali come il pane, generalmente scuro (leib) e il maiale, di cui si consuma anche il sangue, alla base ancora oggi del verivorst (sanguinaccio), la salsiccia cotta nella pancetta affumicata. Un piatto tipico sono le sardine del Mar Baltico affumicate.

Ti è piaciuta la nostra Guida “Cosa vedere a Tallinn”? Scopri ora tutte le nostre OFFERTE VIAGGIO!

Fonte video: It’s your turn to live the #EstonianWay di visitestonia – Cosa vedere a Tallin – Guida viaggi Tallin – Genovagando