1

Colombia cosa vedere

colombia cosa vedere

GUIDA VIAGGI COLOMBIA COSA VEDERE E COSA FARE

Colombia …..il paese della Sabrosura

La Colombia è la destinazione dove tutto è possibile, questa nazione è capace di offrire un’incredibile varietà di paesaggi, climi, fauna, culture e gastronomia. Queste diversità rendono questo paese ricco di tantissime “bellezze”, le persone ad esempio sono una delle cose più vi affascinerà di questo paese. Scopri di seguito tutti i dettagli della nostra guida viaggi “Colombia cosa vedere ”

Perché viaggiare in Colombia?

La Colombia è diventata negli ultimi anni, uno dei paesi più visitati del Sud America grazie alla sua enorme offerta turistica, storica e culturale capace di soddisfare ogni gusto.

Viaggiare in Colombia è un’esperienza unica che vi farà innamorare di questo paese, capace di diversificare la Sua offerta turistica che vi lascerà senza fiato: dalle città moderne ai luoghi coloniali, dalle città piene di storia alle bellissime spiagge caraibiche passando per l’Amazzonia fino al deserto. Non c’è dubbio che conoscere la Colombia sia un’esperienza che consiglierei a chiunque ami viaggiare.

Durante il tuo viaggio in Colombia, godrai di città attraenti come Bogotá, Medellín, Cali o Cartagena, il colorato Carnevale di Barranquilla e la ricchezza naturale della Sierra Nevada de Santa Marta e del Parco Tayrona.

La Colombia è un paese abbastanza grande, sebbene sulla mappa non sembri così tanto ampia, le distanze da percorrere da un luogo all’altro sono importanti ed è quindi fondamentale pianificare il viaggio nel modo più efficiente possibile.

La prima domanda, quindi è: cosa vedere in Colombia?

Iniziamo a dividere questo paese per regioni naturali che racchiudono diverse caratteristiche

  1. Amazzonia/Regione Amazzonica: Leticia – Puerto Nariño – Putumayo – Mocoa
  2. Area Caraibica: Barranquilla – Cartagena de Indias – Santa Marta – Isole del Rosario – Isola di Múcura – San Andrés – Providencia – La Guajira
  3. Regione di Orinoquía: Villavicencio – La Macarena
  4. Costa del Pacifico: Cali – Buenaventura – San Cipriano – Ladrilleros – Juanchaco
  5. Ande/Regione andina: Bogotá – Villa de Leyva – Popayán – Las Lajas – Medellín – Regione del caffè – Manizales – Huila – Santander – Bucaramanga – San Gil – Barichara – Cundinamarca / Dintorni di Bogotá

Qualche curiosità

La Repubblica di Colombia si trova nel nord-ovest del Sud America.

Il nome Colombia deriva dal cognome dell’esploratore genovese Cristoforo Colombo.

Non esiste un clima caraibico in tutto il paese; infatti qui si passa dalla giungla al l deserto, fino alla zona andina, il tempo cambia a seconda del luogo dove sarete. Il clima è così vario in Colombia che avrai bisogno di infradito per la costa e vestiti pesanti a Bogotá.

Questa è l’unica nazione del Sud America che ha accesso dia all’Oceano Pacifico che all’Atlantico attraverso il Mar dei Caraibi.

colombia

Il clima in Colombia

Il clima in Colombia è vario tanto quanto la sua geografia: dal caldo tropicale al freddo polare. La Colombia ha due stagioni distinte: umida (“inverno”) e secca (“estate”).

La stagione umida e piovosa va da aprile a ottobre e i mesi più secchi vanno da dicembre a febbraio. Ma le temperature sono segnate dalla differenza di altitudine: il mosaico climatico ti porterà da un soffocante + 33 ° C nella zona costiera a meno di 0 ° C nelle montagne come il Nevado del Ruiz.

Tempo in base alle stagioni

* Da dicembre a febbraio (alta stagione): Il clima nella maggior parte del paese è secco, tranne che nell’area amazzonica dove le piogge cadono quasi tutto l’anno.

* Da marzo a settembre (media stagione): Questa è la stagione “umida”, quindi pioverà molto in molte parti del paese. Se devi viaggiare in questa stagione, prova a farlo a marzo o aprile quando piove un po’  meno. Se la tua idea è vedere le balene sulla costa del Pacifico, il periodo migliore è nei mesi di luglio e ottobre.

* Da ottobre a fine novembre (bassa stagione): piogge torrenziali nell’area andina che possono allagare molte strade e rendere difficile l’accesso a diverse città. Uno degli angoli che ti consiglio di visitare in questo momento è il Caño Cristales (fiume dei 5 colori) situato nella catena montuosa della Macarena, poiché è all’apice della sua bellezza.

Il  periodo da agosto a fine ottobre è l’ideale per visitare la zona amazzonica perché il fiume ha una portata più bassa che vi permetterà di fare escursioni e godervi le spiagge. Il lato positivo è che in questo momento ci sono pochi turisti nel paese, quindi i prezzi sono più bassi e puoi sicuramente goderti molti posti senza l’affluenza tipica dell’alta stagione.

colombia palmeto

Zone climatiche

Dividendo la Nazione in base alle principali zone climatiche abbiamo la seguente cartina:

  • Zona Amazzonica (alcune città che appartengono a questa zona sono Leticia, Puerto Nariño, El Encanto, La Pedrera, La Chorrera, Puerto Alegría o La Victoria): ha un clima tropicale umido con piogge quasi tutto l’anno.

La temperatura media in questa zona è intorno ai 23 ° C (e durante l’estate supera facilmente i 27 ° C).

Le stesse temperature le troverete nelle regioni centrali della Magdalena, nella regione del Chocoan di Catatumbo , sulla costa del Pacifico o sul versante orientale della Cordigliera orientale.

  • Zona delle Ande (alcune città che appartengono a questa zona sono: Bogotà, Cali e Medellín etc ): Qui esistono due stagioni delle piogge che vanno da aprile a giugno e da settembre a novembre e due stagioni secche che vanno de dicembre a marzo e poi i mesi di luglio e agosto.

Essendo in una zona di montagna, la temperatura varia enormemente a seconda dell’altezza delle località. Sotto i 900 metri il clima sarà caldo, tra i 900 e 2000 metri (come il Parco Naturale della Grotta Guácharos) diventerà più mite simile alla primavera e sopra e 2000 metri (come Bogotá) invece sarà più freddo con temperature medie tra i 12 ° C e 17ºC  (come nell’area del Santuario Isla de la Corota).

  • Costa Caraibica (alcune città sono Cartagena, Santa Marta ,l’isola di San Andrés etc ): Anche qui esistono  due stagioni: la stagione secca che va da dicembre a marzo e la stagione delle piogge, che va da Aprile a Ottobre ( i mesi più piovosi sono aprile,  maggio,  ottobre e novembre con temperatura medie intorno ai 29 ° C.)
  • La Cosa Pacifica  (come la Cauca Valley): nel Pacifico non c’è clima molto simile ai tropici con piogge e umidità tutto l’anno. La temperatura sono di  circa 23ºC.

Ti piace la nostra guida viaggi “Colombia cosa vedere”? Scopri di seguito località principali!

Le principali località:

Bogotá:

Bogotá Capital District è solitamente il punto di ingresso al paese ed è una città eccitante e versatile a cui devi dedicare del tempo per conoscerla a fondo.

Situata nel cuore del paese, nella capitale colombiana si concentrano i poteri politici, economici e amministrativi ed è l’epicentro della vita artistica e culturale del paese. Le due zone imprescindibili sono indubbiamente il quartiere della Candelaria e la salita al monte o Cerro come lo chiamano qui di Monserrate.

colombia bogotà

Medellín:

Cominciamo dicendo che per un periodo di tempo questa città era considerata “proibita” ai turisti a causa delle violenze e dei crimini che qui hanno avuto il loro epicentro.

Oggi Medellín è una città risorta dalle sue ceneri per diventare nel presente una città vivace, multiculturale e forse la più moderna dell’intero paese.

L’immagine della “vecchia” Medellín inaccessibile e pericolosa è scomparsa, infatti in questi anni  è una meta non solo sicura ma che offre tantissimi focus che permettono al visitatore di  godere di tutta la sua ricchezza storica, sociale e culturale. Imperdibile qui  il tour alla Comuna 13 o  la Plaza Botero, incantevole.

Zona del Caffè: o meglio conosciuta con il nome di “ Efe Cafetero”:

Uno dei magneti turistici del paese del Realismo Magico .

Un’area verde costellata di città e paesi affascinanti, circondata da piantagioni di caffè e riserve naturali e che comprende, principalmente, tre dipartimenti: Quindío, Caldas e Risaralda e le rispettive capitali – che sono le più conosciute -: Armenia, Manizales e Pereira. Una delle sue principali destinazioni è la Valle del Cocora.

Cartagena:

quello che un tempo era il gioiello della corona spagnola, è oggi una delle più belle città coloniali del Sud America, per noi “La più bella”.

Cartagena de Indias ha un gran numero di musei, monumenti, strade, mura, case coloniali e vari siti per i gusti di tutti i viaggiatori, ideali per riscoprire la storia o, perché no, crearne una tua.

Ma Cartagena è anche mare e isole bellissime, infatti da qui puoi accedere a innumerevoli bellissime isole piene di natura, avventura e pace. Tutte le isole di Cartagena sono accessibili con i battelli che partono dalla città, non impiegano più di 2 ore per arrivare, e offrono la possibilità di pernottare in vari alloggi o di rientrare in città presso il fine della giornata.

Ti piace la nostra guida viaggi  “Colombia cosa vedere”? Scopri di seguito anche le aree naturalistiche e marine!

cartagena colombia

 Santa Marta e Tayrona Park:

Il Tayrona National Natural Park (che chiamerò semplicemente Tayrona o Tayrona Park per semplicità) è un vero spettacolo naturale ricco di contrasti unici: mare caraibico caldo e cristallino, fitta giungla, rocce erose, cime innevate e anche i ghiacciai!

Le spiagge da cartolina attirano ogni anno più visitatori e una delle porte d’accesso a “Tayrona” è solitamente la vicina città di Santa Marta.

Santa Marta è una piccola città costiera che mantiene ancora il ritmo del passato e si vanta di essere la città più antica del paese e la seconda città coloniale più importante – dopo Cartagena de Indias, ovviamente! -.

La sua vicinanza a Tayrona la rende un punto focale come base prima di lanciarsi nello spettacolo naturale parco.

Qui si trovano anche i Parchi come Tayronaka dove si ha la possibilità di vivere a contatto con la popolazione indigena, che tutt’oggi ha una valenza per questa Nazione di primo piano, basti pensare che sono loro ogni anno che determinano le aperture e le chiusure dei parchi Nazionali a seconda della necessità che la natura, la flora e la fauna trasmettono.

San Andrés:

Questo luogo  è conosciuto come l’isola dai 7 colori, la tipica isola da cartolina: spiagge di soffice sabbia bianca, alberi di cocco, un mare così azzurro che apparirà quasi irreale con un interno verde smeraldo, quest’isola è il paradiso delle vacanze.
L’isola ha abitanti amichevoli e sorridenti con influenze inglesi, spagnole e piratesche, quest’isola è la meno colombiana di tutti i luoghi, proprio per questo mix l’aria che si respira infatti è molto Jamaicana.

Cali:

La capitale della Valle del Cauca è anche la capitale della “rumba”, della Salsa, dell’edonismo e delle feste , questi must  vi accoglieranno a braccia aperte a ritmo di musica.

Questa città è anche un importante centro economico e industriale molto importante a livello nazionale, inoltre è conosciuta come il “ramo del paradiso” per le colline di Cristo Rey e Tres Cruces, così come la collina di San Antonio.

Tappa obbligatoria per godersi le sue strade e vedere i suoi tesori coloniali che contrastano con le pianure che si vedono nel resto del dipartimento della Valle del Cauca.

Barranquilla:

La città del Carnevale, il secondo più importante a livello mondiale dopo quello di Rio, infatti questa è un’altra delle città colombiane dove si respira festa, musica e gioia in ogni angolo; e se questo non vi basta per darvi l’idea che qui nasce il ritmo è la terra natia di Shakira!

La città situata lì, dove il fiume Magdalena incontra il Mar dei Caraibi, vanta tesori coloniali e una bellissima architettura … e la cosa migliore è che è circondata da paesaggi naturali.

barranquilla colombia

Parco naturale nazionale El Cocuy:

questo parco con i suoi 306.000 ettari si trova sulla catena montuosa orientale delle Ande e copre tre dipartimenti: Boyacá, Casanare e Arayca. All’interno del Parco convivono le comunità indigene e contadine Uwa. È una zona ideale per l’ecoturismo, l’escursionismo e il birdwatching.

Barichara:

Nel cuore del dipartimento di Santander troverai questa città coloniale che si distingue per essere calma e silenziosa con i colori predominanti del: bianco, verde e ocra. E’ la tipica cittadina ideale per perdersi nelle sue strade di pietra che mostrano con orgoglio le case in stile andaluso modellate nella roccia.

Nella città ci sono anche piazze e un punto panoramico da dove si può vedere il canyon del fiume Suárez. Molto vicino a Barichara c’è San Gil dove si possono fare diverse attività all’aperto come il rafting o il parapendio.

Villa de Leyva:

questa città, fondata nel giugno 1572 e riconosciuta per la sua architettura coloniale, fa parte dei siti facenti parte del patrimonio città storiche della Colombia. Le strade in pietra e le facciate bianche attirano sono la sua peculiarità.

Ha una piazza principale, lastricata e circondata da vecchi edifici coloniali che sono conservati come la famosa Cattedrale, la chiesa del Carmen, il museo Antonio Nariño, tra gli altri.

Santa Cruz de Mompox:

Qui il realismo magico permea tutta la città colombiana, resa celebre da Gabriel García Márquez grazie al suo romanzo ” Il generale nel suo labirinto “.

Questa città Patrimonio dell’Umanità, fondata nel 1540, era il luogo in cui gli spagnoli conservavano l’oro e l’argento da portare nel loro regno. Noterete in questa bellissima cittadina un’architettura in stile sivigliano molto pittoresca.

Ti piace la nostra guida viaggi “Colombia cosa vedere”? Scopri di seguito i gustosi piatti Colombiani!

colombia caffè

La Colombia e il Cibo

La cucina colombiana è la fusione di tradizioni provenienti da diverse zone del paese, con influenze europee e africane che, nel tempo, si sono amalgamate per ottenere una somma di sapori molto varia, colorata e deliziosa.

I piatti tipici cambiano da regione a regione e l’offerta è tanto varia quanto il suo clima – e forse proprio per questo. Nella sua gastronomia, la cosa più locale che si può assaggiare è la “Bandeja Paisa“, tipica del dipartimento di Antioquia e dei suoi dintorni ed è un piatto combinato con i fagioli come protagonista.

Anche l’Ajiaco Santafereño è molto popolare e viene preparato nelle zone interne del paese. È una zuppa a base di diversi tipi di patate coltivate in campagna, mais e pollo.

Altri piatti eccezionali sono l’Arepa e il Sancocho e tra gli ingredienti più utilizzati nei piatti ci sono patate e yucca, fagioli, manzo, pollo, maiale, cavia e capra. Nelle zone costiere si mangia anche molto pesce ei frutti sono i migliori del paese: mango, papaya, frutto della passione o banana.

Ti piace la nostra guida viaggi “Colombia cosa vedere”? Scopri di seguito le informazioni generali!

offerta colombia

Informazioni Utili

FUSO ORARIO

La differenza di fuso orario con l’Italia è:
in periodo di ora solare  – 6 ore
in periodo di ora legale  – 7 ore

PREFISSO TELEFONICO

Il prefisso telefonico internazionale per la Colombia è 0057.
I prefissi locali appaiono nella sezione dedicata alle citta’.
Per chiamare ad un telefono cellulare in tutta la Colombia
anteporre il prefisso 00573 al numero completo del cellulare.

MONETA:       

La moneta locale è il Peso colombiano ($) che ha un valore fluttuante in relazione con il dollaro.

La valuta estera, sia contante che in assegni (eurocheques), può essere cambiata presso le banche e i cambiavalute, pero’ e’ preferibile utilizzare dollari o, ancora meglio, carte di credito. Praticamente tutti i grandi magazzini, ristoranti e negozi accettano le carte di credito internazionali.

DOCUMENTI:

Non è richiesto un visto d’entrata, per i cittadini italiani e’ sufficiente il passaporto valido, purché rimangano sul territorio colombiano un tempo massimo di 60 giorni, per fini esclusivamente turistici.

VOLTAGGIO:

L’elettricità è a 110 volt. Le prese sono di tipo americano con spina piatta a due entrate.

RELIGIONE:

Nonostante esista assoluta liberta’ di culto e condizioni per il loro esercizio soprattutto nelle grandi città, la maggior parte della popolazione è cattolica.

VACCINAZIONI:

Nessuna vaccinazione richiesta, sono raccomandate le vaccinazioni contro la febbre gialla e malaria per i viaggi all’interno del paese, specie nei parchi naturali

ASSISTENZA SANITARIA :

E’ consigliabile stipulare prima della partenza un’assicurazione sanitaria privata, che copra non solo eventuali spese sanitarie o ricoveri in strutture ospedaliere, ma anche il rimpatrio aereo o il trasferimento del malato in un altro Paese.

LINGUA:

Lo spagnolo è la lingua ufficiale della Colombia e con l’eccezione di alcune tribù indigene, tutti i colombiani la parlano. Ci sono circa 75 lingue indigene ancora conservate, tra cui spicca la lingua wayúu, la lingua paez, il guambiano e l’embera.

Ti piace la nostra guida viaggi”Colombia cosa vedere”? Consulta le nostre offerte e prenota oggi stesso!

Fonte video: Colombia | 4K Cinematic travel film di Florent Corlay