Myanmar classico e mare – 23 Dicembre

RICHIEDI INFORMAZIONI

Dal Al Quota base Prezzo finale Note
23/12/2019 04/01/2020 3190 € 3360 €

Myanmar classico e mare – 23 Dicembre

Un viaggio che tocca le località più belle del Myanmar: Yangon con l’imponente “pagoda d’oro” Shwedagon, i pittoreschi villaggi galleggianti del lago Inle, l’antica capitale di Mandalay con le cittadine reali minori e Bagan, per visitare il più importante sito archeologico del paese, emozionandosi alla vista della vasta pianura costellata di templi e stupa buddhisti che si perdono all’orizzonte. Il viaggio si conclude con un soggiorno mare di 3 notti nella rinomata località balneare birmana di Ngapali.

Partenza speciale di gruppo, minimo 6 partecipanti, con voli Singapore Airlines da Roma.

 

1° giorno - 23 dicembre ROMA – SINGAPORE (-/-/-)
Partenza da Roma per Singapore con volo di linea Singapore Airlines. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno - 24 dicembre SINGAPORE – YANGON (-/L/D)
Arrivo a Singapore al mattino presto e proseguimento con volo di linea Singapore Airlines per Yangon. Disbrigo delle formalità burocratiche e trasferimento in hotel (camere a disposizione da regolare orario di check-in alle 14.00). Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio inizio delle visite: dopo una sosta panoramica al lago di Kandawgyi, visita della pagoda Chaukhtatkyi con l’enorme statua del Buddha reclinato e suggestiva visita al tramonto della Pagoda Shwedagon (Pagoda d’Oro), monumento simbolo della città, alta più di 100 metri e sormontata da uno “hti” decorato con centinaia di diamanti e pietre preziose. Al termine rientro e cena in hotel. Pernottamento.

3° giorno - 25 dicembre YANGON – HEHO – LAGO INLE (B/L/D)
Prima colazione. Al mattino trasferimento in aeroporto e volo per Heho. Proseguimento in pullman per Nyaung Shwe sulle rive del Lago Inle (27 km – 1 ora circa), situato a circa 900 m.s.l.m. Partenza in barca per Indein, con le sue incantevoli pagode del XVI secolo, vera e propria “foresta” di stupa in rovina. Si continua con la visita della pagoda Phaungdaw, il sito religioso più sacro della zona meridionale dello Stato Shan, dove sono presenti cinque statue coperte di foglia d’oro, ed il villaggio di Innpawkhone, per visitare un laboratorio di tessitura della seta e dei loti. Proseguimento in barca per l’hotel. Pranzo in ristorante locale in corso d’escursione e cena in hotel. Pernottamento.

4° giorno - 26 dicembre LAGO INLE – HEHO – MANDALAY (B/L/D)
Prima colazione. Proseguimento delle visite del lago con monastero di Nga Hpe Chaung, anche conosciuto come il monastero “dei gatti che saltano”costruito in legno su palafitte, con le rappresentazioni shan del Buddha custodite al suo interno. Si continua alla volta del villaggio di Nanpan per vedere come vengono costruite le barche tradizionali impiegate dagli abitanti del lago e visitare una manifattura di cheroot, i sigari birmani.. Lungo il tragitto si potranno osservare le caratteristiche imbarcazioni con i “pescatori che remano con la gamba” ed i “giardini galleggianti”. Pranzo in ristorante locale in corso d’escursione. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto di Heho e volo per Mandalay, la seconda città più grande del Myanmar e una delle antiche capitali reali: spesso percepita e descritta nella letteratura come l’Asia nella sua parte più tradizionale e autentica, un luogo senza tempo e seducente, oggi è una moderna e vivace città in continua espansione sulle rive del fiume Irrawaddy dalle fiorenti attività commerciali che si fondono con il cuore culturale della Birmania, dove le tradizioni legate a religione, musica, danza e teatro sono ancora vivissime. Trasferimento e sistemazione in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

5° giorno - 27 dicembre MANDALAY (Mingun - Amarapura) (B/L/D)
Prima colazione. Al mattino partenza per Mingun a bordo di una barca privata lungo il fiume Irrawaddy (1 ora circa). Si visita l’enorme pagoda gravemente danneggiata da un terremoto nel 1838 che si erge lungo le rive del fiume che avrebbe potuto essere il più grande tempio del mondo se il re Bodawpaya non fosse morto prima che i lavori fossero terminati. La costruzione di questo enorme edificio in mattoni si è fermata dopo che un indovino predisse la morte del re prima della sua fine. Colpito da un terremoto nel 1800, il monumento è stato parzialmente ridotto allo stato di rudere. Non lontano si trova la famosa campana di Mingun che pesa ben 90 tonnellate e sembra essere la piú grande campagna ancora funzionante al mondo. Si continua con la pagoda Hsinbyume Paya con il suo strano stupa che si dice sia una rappresentazione della pagoda Sulamani che, secondo l’astrologia buddista, si erge sul monte Meru (la montagna situata al centro dell’universo). Fu costruita nel 1816 dal nipote e successore di Bagyidaw Bodawpaya in memoria della sua prima sposa, la principessa Hsinbyume che morí alla sua nascita. Prima del rientro a Mandalay in barca, tempo libero per una passeggiata tra le botteghe di Mingun. Pranzo in ristorante locale e partenza per Amarapura, una delle tre antiche capitali che si trovano nei pressi di Mandalay. Si visita il monastero Mahagandayon, uno dei maggiori del paese, rinomatissimo centro di studi monastici e religiosi dove vivono e studiano centinaia di giovani monaci. Si prosegue a piedi fino all’UBein Bridge, costruito nel 1782, quando Amarapura era al centro degli interessi del Regno. Si estende su 1,2 km sul lago Taungthaman ed è il più grande ponte in teak del mondo. Tempo a disposizione per godere dell’ atmosfera creata dalle luci del tramonto, quando i raggi di sole colorano l’acqua e tutto il paesaggio circostante. Rientro a Mandalay. Cena in hotel e pernottamento.

6° giorno - 28 dicembre MANDALAY - BAGAN (B/L/D)
Prima colazione. Al mattino si sale alla Mandalay Hill, dalla quale si può ammirare un panorama che abbraccia tutta la città, il fiume Irrawaddy e i dintorni. Proseguimento delle visite di Mandalay con la pagoda Kuthodaw, conosciuta anche come il più grande libro a cielo aperto al mondo, 729 lastre dove sono trascritti tutti gli insegnamenti della religione buddista ed il monastero in legno Shwenandaw, unico edificio rimasto del complesso originale del palazzo reale. celebre per i suoi intagli e sculture in legno. Pranzo in ristorante locale e
e trasferimento in aeroporto con sosta lungo il tragitto per visitare la pagoda Mahamuni, con il suo veneratissimo Buddha interamente ricoperto da foglie d’oro depositate dai devoti nel corso dei secoli. Partenza con volo per Bagan, uno dei luoghi più evocativi dell’Asia, tappa imperdibile di un viaggio in Myanmar. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

7° giorno - 29 dicembre BAGAN (B/L/D)
Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita di Bagan, capitale del regno birmano dal X al XIII secolo, con Angkor sicuramente il sito archeologico più affascinante ed importante di tutto l’Oriente. Centinaia degli oltre 8000 tra templi, pagode e monasteri esistenti un tempo sono ancora oggi sparsi nell’arida pianura. Visita al mercato di Nyaung Oo, dove gli abitanti si ritrovano per vendere e comprare prodotti freschi e per l’uso quotidiano e proseguimento per la zona archeologica di Bagan, con i suoi magnifici templi e stupa risalenti al periodo compreso tra il X e il XIV secolo. Visite dei monumenti più spettacolari come la pagoda Shwezigon, prototipo degli ultimi stupa del Myanmar, costruita dal re Anawrahta nei primi anni dell’XI secolo; Wetkyi-in- Gubyaukgyi, ‘tempio nella grotta’ risalente al XIII secolo, con i suoi eleganti affreschi; la Pagoda di Ananda, uno dei tempi più belli, più grandi e meglio conservati nell’antica era di Bagan. Successiva visita a Ananda Ok Kyaung, uno dei pochi monasteri in mattoni sopravvissuti dall’antica era di Bagan fino a oggi ed ad una manifattura di oggetti in lacca. Al calar del sole si potrà assistere al tramonto da un punto panoramico. Pranzo in ristorante locale in corso d’escursione e cena in hotel. Pernottamento.

PROPOSTA OPZIONALE: volo in mongolfiera all’alba tra i templi
Di primissimo mattino (tra le 5 e le 6, l’orario preciso verrà comunicato la sera prima della partenza in base all’ubicazione degli hotel dei partecipanti) partenza dall’hotel con pullman/van collettivo della Ballons Over Bagan o della Oriental Ballooning per partecipare al volo in mongolfiera all’alba tra i templi, per assistere da un punto di vista unico al sorgere del sole tra le antiche rovine di Bagan. All’atterraggio verrà servito dello champagne. Rientro in hotel per la prima colazione.

8° giorno - 30 dicembre BAGAN - THANDWE - NGAPALI (B/-/D)
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e volo per Thandwe. Proseguimento con assistente locale parlante inglese per Ngapali e sistemazione presso un resort sulla spiaggia con trattamento di mezza pensione. La spiaggia di Ngapali è la più bella delle destinazioni balneari accessibili a chi visita il Myanmar, con la sua ampia e incontaminata distesa di sabbia lunga più di 3 km, è separata da altre spiagge da piccoli promontori rocciosi che è possibile superare a piedi senza difficoltà. Diversi i villaggi nelle vicinanze, e al largo isolotti di roccia e isole più grandi raggiungibili in barca. Giornata a disposizione per attività balneari o relax. Cena in hotel. Pernottamento.

Amata Resort & Spa 4*
Situato direttamente sulla bianca spiaggia di Ngapali nei pressi del villaggio di Mya Pyin, questo resort dispone di 87 camere suddivise in 4 tipologie tutte dotate di aria condizionata a controllo individuale, TV satellitare, telefono IDD, cassetta di sicurezza, asciugacapelli, minibar, tè e caffè set. Le 36 camere superior, in stile orientale, sono situate al primo ed al piano terra; le 33 deluxe dispongono anche di area living, i 14 cabana cottage sono costituiti da un bungalow a 2 piani con camera da letto al piano superiore ed una sala con veranda al piano inferiore, mentre le 4 Gran Cabana Sea View hanno vista mare ed un ampio giardino privato con doccia all’aperto. Il resort dispone di un lounge bar ed un ristorante che serve specialità della cucina europea ed internazionale, asiatica, thai, birmana e locale dello stato Rakhine. Per il tempo libero sono a disposizione degli ospiti una spa, una piscina all’aperto, attrezzature per snorkeling e kayak. Il resort è situato a circa 10 minuti da un campo da golf 9 buche.

9° - 10° giorno - 31 dicembre NGAPALI (B/-/D)
Prima colazione in hotel. Giornata a disposizione per attività balneari e relax. Cena in hotel. Pernottamento.